7 giugno 2018

[Letture] Una nuova edizione per il libro di Ornela Vorpsi "Il paese dove non si muore mai", ora in libreria

La prima pubblicazione ebbe luogo con Einaudi nel 2005. Oggi, Minimum fax, pubblica con nuova veste "Il paese dove non si muore mai" di Ornela Vorpsi
Una nuova edizione per il romanzo dell'autrice albanese naturalizzata francesce Ornela Vorpsi. In libreria con Minimum fax, in una nuova veste "Il paese dove non si muore mai", ambientato in Albania, paese di nascita della scrittrice.

"È il paese dove non si muore mai. Fortificati da interminabili ore passate a tavola, annaffiati dal raki, disinfettati dal peperoncino delle immancabili olive ontuose, qui i corpi raggiungono una robustezza che sfida tutte le prove. Siamo in Albania, qui non si scherza".

Titolo: Il paese dove non si muore mai / Autrice: Ornela Vorpsi
Editore: Minimum fax / Pagine: 110
Cartaceo: € 13,00 / ISBN: 9788875219192
Uscita: 7 giugno 2018 (1a edizione nel 2005) / Genere: Romanzo

Nel paese dove non si muore mai, dove il corpo è forte come il piombo, le donne spariscono in seguito ad aborti clandestini oppure per una storia d'amore disperata; gli uomini, invece, finiscono in prigione per aver osato dire che al mercato non si trovavano più patate. Eppure, in un mondo ferocemente maschilista, le ragazze crescono robuste, indistruttibili, tra il culto di Madre-Partito e quello della verginità, circondate da madri, nonne, zie, professoresse che sono al tempo stesso severissime e amorevoli, guardiane di un rigido matriarcato domestico.
Siamo in Albania, terra di polvere e fango, ai tempi della dittatura, ma il paesaggio di Ornela Vorpsi è un territorioletterario per eccellenza: metaforico, universale, un compendio tragico della condizione femminile e umana in ogni parte del mondo.
Con una lingua simile a un bisturi, in un italiano adottato come si adotta una speranza, Ornela ci raccontal'antieducazione sentimentale di tutte le donne in mezzo alla violenza e alla solitudine, le loro storie di puttaneria e vergogna, di proverbi e cucine seminterrate. Esordio del 2005, Il paese dove non si muore mai è uno dei libri capofila di una nuova generazione di scrittori immigrati e segna l'approdo sulle nostre coste di un accento nuovo, irripetibile, sensuale e sconvolgente.

L'autrice:
Ornela Vorpsi (1968) è fotografa e pittrice. Nata a Tirana, nel 1991 si stabilisce a Milano per studiare Belle arti. Finisce gli studi a Parigi, dove risiede tuttora. Il paese dove non si muore mai (Einaudi 2005), il suo libro d’esordio, è stato tradotto in diciotto paesi e da noi le valse, tra gli altri, il Grinzane Cavour, il Vittorini Opera prima, e il Viareggio. Ricordiamo anche Bevete cacao Van Houten! e Fuorimondo, pubblicati sempre per Einaudi, e Viaggio intorno alla madre (Nottetempo).

0 commenti:

Posta un commento