24 maggio 2018

[Philip Roth]: lo scrittore statunitense se ne va, lasciandoci storie di valore - Il nostro saluto

Philip Roth: lo scrittore se ne va, lasciandoci libri di valore, fra cui l'animale morente, L'indignazione e Lo scrittore fantasma. Il nostro saluto...
Philip Roth ci ha lasciati ieri, a 85 anni. Aveva vinto il Pulizer nel 1997 e nel 1998 aveva ricevuto la National Medal of Arts alla Casa Bianca. Nel 2002 replica con la Gold Medal per la narrativa. Ha vinto innumerevoli premi oltre quelli già citati: il National Book Award, il National Book Critics Circle Award, il PEN Award e altri.


Tra le sue tantissime opere letterarie, ricordiamo Pastorale Americana, La macchina umana, La lezione di anatomia, L'umiliazione, La controvita, Nemesi, I fatti, Il Grande Romanzo Americano, L'animale morente, L'indignazione e Lo scrittore Fantasma, proprio quello di cui vi parliamo oggi.


Titolo: Lo scrittore fantasma / Autore: Philip Roth
Editore: Einaudi / Genere: Romanzi e letterature straniere
Uscita: 21 aprile 2015 (1979 prima edizione) / Pagine: 154
Cartaceo: € 11,00 / ISBN: 9788806225377

Una sera di dicembre del 1956, sulla soglia di casa di Emanuel Isidore Lonoff appare un giovane scrittore di belle speranze, Nathan Zuckerman, venuto a porgere ammirato omaggio all'uomo che considera il proprio maestro. Lonoff vive in quasi totale reclusione sulle colline del New England, «leggendo, scrivendo e guardando la neve», con la moglie Hope e una misteriosa ragazza sopravvissuta all'Olocausto. Ma Zuckerman non immagina ancora di quali avvenimenti strani e burrascosi sarà testimone nelle poche ore in cui verrà ospitato in quella casa.

"Oh, se avessi potuto immaginare la scena che avevo sentito! Se fossi stato capace d'inventare con la stessa presunzione della vita reale! Se un giorno avessi potuto anche solo avvicinarmi all'originalità e alla concitazione delle cose che accadono veramente!"

Ciao Philip...

0 commenti:

Posta un commento