11 maggio 2018

7 maggio 2018: nasce ADEI, l'Associazione Editori Indipendenti

Sono tante, troppe le case editrici che hanno ufficializzato il loro distacco dall'AIE (Associazione Italiana Editori). Duecentocinquanta editori che il 7 maggio 2018 hanno creato l'ADEI - Associazione Editori Indipendenti, che è stata presentata proprio ieri a Torino all'interno della kermesse del Salone Internazionale del Libro.


Lo scopo sarebbe quello di sostenere e difendere gli editori indipendenti e la loro idea culturale libera. Un modo di dare voce alle realtà più modeste.

Chiaramente non sono mancate le contestazioni e le opinioni divergenti; infatti proprio il presidente dell'AIE, Levi, ha dichiarato che una divisione rappresenta comunque una sconfitta e tende a indebolire e non a rafforzare.

L'ADEI vuole lavorare sulla revisione della legge sui prezzi di copertina e la scontistica applicata ai libri. Secondo la neonata associazione applicare uno sconto del 15% sul prezzo di copertina è problema per le piccole CE, che non possono permettersi di applicarla, come fanno le grandi CE. Proporrebbe dunque di abbassare la soglia al 5%, come modello francese, ma Levi commenta dicendo che in Francia funziona bene, qui invece si rischierebbero pesanti contraccolpi sul mercato.

Ma ecco chi troviamo nel consiglio direttivo di ADEI, presieduta da Sandra Ozzola (co.fondatrice di E/O):

- Gaspare Bona (instar libri e Blu edizioni)
- Marco Cassini (SUR)
- Simonetta Castia (Mediando e Associazione editori sardi)
- Isabella Ferretti (66thand2nd)
- Gino Iacobelli (Iacobelli editore)
- Anita Molino (Il Leone Verde)
- Andrea Palombi (Nutrimenti)
- Marco Zapparoli (Marcos y Marcos)

0 commenti:

Posta un commento