8 gennaio 2018

"Wonder": dal libro al film

"Wonder" è uscito a dicembre nelle nostre sale cinematografiche.
"Wonder": la meraviglia, meravigliarsi... prodigio.

Questo film, che noi siamo andate a vedere al cinema, è davvero un piccolo prodigio. Una delicatezza riservata ai cuori sensibili, ma anche a chi forse in questo film, già vedeva solo l'ennesimo messaggio scontato sulla diversità.



Intanto, non è così scontato. Forse proprio perché non si è impegnato a non esserlo. Nella sua drammaticità, è pur sempre una storia familiare, una storia commovente e al contempo incredibile.
Perché incredibile? Perché lo dice il titolo.



Julia Roberts nei panni della mamma di August, ha saputo rendere al meglio il suo lato materno, dando allo spettatore tutta la rosa di emozioni che l'esser mamme può regalare. Naturalmente senza dimenticare la fatica, la paura per il futuro di suo figlio, che tende a nascondere il proprio viso al mondo. Così Owen Wilson, che ci ha stupito nella sua parte di padre ironico e dolce. Inoltre, la storia parallela di sua sorella Olivia, schiacciata dalle forti attenzioni riservate ad August, ha impreziosito la pellicola, rendendola ancor più reale, ed efficace.



Ma la cosa più bella, è stata l'interazione che August ha con i compagni di classe: i bambini sono qualcosa di sorprendente, in tutte le loro esternazioni. Forse perché sanno ricredersi e contrariarsi molto più in fretta di noi adulti. Sanno cambiare idea con estrema facilità, perché riconoscono di essere fatti di futuro e possibilità.

Jess - Books Hunters Blog

0 commenti:

Posta un commento