"Sei bastoncini di zucchero": il racconto per Natale di Serena De Filippi

Cari lettori, di poche ore l'uscita del racconto dedicato al Natale dell'amica Serena De Filippi: "Sei bastoncini di zucchero", una storia che parla dell'amore in ogni sua sfumatura.


Titolo: Sei bastoncini di zucchero
Autrice: Serena De Filippi
Editore: SelfPublishing
Genere: Racconto
Uscita: 18 dicembre 2017
Pagine: 69
Prezzo (ebook): € 0,99 (Gratis con KU)

Trama:
Riley Marie Vanderbilt è al suo secondo romanzo. Per finirlo, decide di trasferirsi nella vecchia casa dei suoi nonni a Cotswolds. Qui, tra imprevisti, un fantasma dispettoso in soffitta, un vecchio amore e una strana ossessione per i bastoncini di zucchero, Riley si ritroverà a trascorrere le feste con la sorella Isobel e Behemoth, il gatto con cui intrattiene lunghe conversazioni.
Riuscirà a mettersi definitivamente alle spalle il passato e cominciare una nuova esistenza?

Un racconto leggero e commovente che parla dell’eterna ricerca della felicità, ma anche di quanto possa essere difficile trascorrere il Natale senza le persone che abbiamo amato. 
Una storia che fa innamorare soprattutto dell’idea di amore: quello vero, puro, incondizionato. In ogni sua forma.

Estratto:
Non lo riconobbe, all’inizio – lui era di spalle, chino sui fogli, a smistare la posta. Indossava un vecchio paio di jeans e la giacca a vento.
Riley dapprima si piegò sul fianco; rimase inerte, anche se sarebbe bastato un passo affinché lui si accorgesse di lei. Era come se un’entità invisibile l’avesse sospinta, leggera; l’impatto di ritrovarsi dinanzi a lui.
Quanto l’aveva cercato nei suoi sogni, in mezzo ai sogni che non contavano, in mezzo al chiasso della vita, che si faceva stretto nell’addio che si erano dati.
Lui continuava a scartare fogli con precisione. Dovette alzarsi, quando il vento ne reclamò uno a sé.
Riley notò che non sembrava essere invecchiato di un giorno.
E, dopotutto, neanche quello che provava per lui lo aveva fatto.

L'autrice:
Serena De Filippi dice di sé:
Vivo sostanzialmente fra i libri, il cibo e il cinema. Il mio posto nel mondo è ovunque ci sia una storia da guardare o da raccontare. Con una pizza, un gatto, un plaid e una serie TV potrei conquistare il mondo ma per ora mi limito al divano di casa mia.
© ph sonia causa
Condividi:  

Commenti