7 maggio 2018

[Notizia] Libri: dove, come e quando. Tutto quello che devi sapere sui trend editoriali

Gli italiani dove comprano i libri? Cosa leggono? Perché ci sono sempre più Best Seller in libreria? Ecco cosa dicono le ricerche di mercato.
Libri, lettori, editoria: quali sono i trend?
Secondo i dati dell'Ufficio Studi dell'AIE, il mercato dei libri, nell'anno passato, è cresciuto del 5.8% nel suo insieme, cioè cartacei, ebook e audiolibri (questi ultimi in forte crescita).

In controtendenza è l'indagine ISTAT che registra, per lo stesso periodo, un calo di numeri di lettori, che sarebbero troppo di fretta per concedersi il tempo di una buona lettura.
Sarà quindi che i soliti lettori acquistano sempre più libri, mentre i lettori deboli sempre meno?

Ma gli italiani dove comprano i libri?
Secondo i dati raccolti vanno benissimo le buone e care librerie, se la cava l'e-commerce (che continua la sua crescita), mentre è meno favorita la grande distribuzione.
La GDO infatti, sta subendo una crisi generale, che non esclude il mercato libri. Una conferma potrebbe essere la messa in liquidazione di Mach2, fornitrice di libri alla grande distribuzione organizzata.

Un occhio di riguardo va al mercato dei libri usati. Su Subito.it infatti, piattaforma di annunci gratuiti, viene acquistato un libro usato ogni 10 minuti. Secondo studi effettuati per conto di Subito.it, i libri sono al terzo posto nella classifica degli oggetti usati più acquistati online. A settembre il picco di libri più acquistati, coincidente con il ritorno a scuola, picco che si ripresenta a luglio e agosto, il periodo di relax e tempo libero per eccellenza (almeno in Italia). Tra i libri usati più richiesti compaiono Harry Potter, Trono di Spade e Geronimo Stilton, ma anche libri di Stephen King e Tolkien.

Inoltre, a noi lettori, non sono sfuggite le sempre più numerose fascette -spesso gialle- apposte sui libri: "Caso editoriale", "Best Seller", ecc. 
E ci domandiamo: ma come, sono così tanti i casi editoriali e i best seller? Come è possibile? 
Ebbene, esiste una spiegazione: se nel 2008 era considerato un caso editoriale un titolo da 2.000.000 di copie (vendute in Italia), nel 2017 il best seller è il titolo che raggiunge le 500.000 copie. La parola chiave per spiegare il fenomeno è diversificazione. L'offerta sul mercato è molto frammentata ed è sempre più facile avere a disposizione innumerevoli titoli tra cui scegliere. In pratica, leggiamo tutti cose molto diverse. E forse è un bene. I gusti sono tanti e l'offerta cerca di accontentare tutti, anche i cosidetti lettori di nicchia.

Libri dove come e quando vuoi: ma leggi!

Insomma, libri dove come e quando vuoi: ma leggi!

0 commenti:

Posta un commento