2 maggio 2018

[Eventi] 31esima edizione del Salone Internazionale del libro di Torino: tutto quello che devi sapere!

"Un giorno tutto questo" 31° Salone Internazionale del Libro di Torino, da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018 - Lingotto Fiere.
Dal 10 al 14 maggio torna il Salone del Libro di Torino, in forma più che mai!

Un giorno tutto questo, Salone del Libro di Torino - 2018

Uno fra i numeri più interessanti di questa nuova edizione del Salone è 28. In particolare +28%. Che è lo spazio espositivo in aggiunta alla passata edizione. E che significa che ci sono editori in più che richiedono più spazio per i loro stands. Un trend positivo, come anche il numero degli editori emergenti: Edizioni Effetto (Torino), Chance Edizioni (Roma), Edizioni il Galeone (Roma), Associazione Culturale Davide Lajolo (Vinchio, At), Autori Riuniti (Torino), Caffè Orchidea (Eboli, Sa), Pulci Volanti (Terni), Edizioni Anfora (Milano), Poppy (Torino), Le Fate editore (Ragusa).
Quindi, benissimo per i nuovi nomi che si affacciano sul panorama editoriale italiano, e bene il ritorno dei big a Torino, dopo la discussa scissione dello scorso anno tra la piazza del capoluogo piemontese e Milano.

Al debutto al padiglione 1, l'Area Games, in collaborazione con Lucca Comics&Games.

10 le regioni italiane presenti: Piemonte, Valle D’Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia (con Pordenonelegge.it), Toscana, Marche, Umbria, Calabria, Puglia, Sardegna.
Paese ospite è la Francia, che porta al Salone i suoi "primi della classe", tra cui, direttamente dalla svizzera francese, Joël Dicker, autore del bestseller La verità sul caso Harry Quebert e Il libro dei Baltimore.
Ma non solo Francia: anche Azerbaigian, Cina, Romania, l’Emirato Arabo di Sharja. 

Si riconfermano poi le iniziative tra le più apprezzate delle scorse edizioni: la Piazza dei Lettori, lo Spazio Biblioteche con la Torre di François Confino, l’area Music&Books, il Superfestival, l’International Book Forum.

E ora, qualche nome illustre tra gli autori che saranno presenti: Michelangelo Pistoletto, Alessandro D’Avenia, Giuseppe Tornatore, Petros Markaris, Fernando Aramburu, Auður Ava Ólafsdóttir, Lize Spit, Lisa McInerney, Oliver Guez, Herta Müller, Javier Marías, Roberto Saviano, Niccolò Ammaniti, Guillermo Arriaga, Roddie Doyle, Bernardo Bertolucci, Luca Guadagnino.


«Il nostro si conferma il Salone dei cittadini. Un valore da difendere, la cultura è impegno sociale ed etico, uno spazio di libertà e democrazia»
Massimo Bray - Presidente della Cabina di Regia del Salone

0 commenti:

Posta un commento