19 settembre 2017

Recensione "Racconti lombardi" - AA.VV. - Antologia di Historica Edizioni

Amore, follia, poesia, mare, stelle, Platone, ricordi, pettegolezzi, città, spiriti. C'è di tutto nell'antologia che Historica Edizioni ha pubblicato raccogliendo i migliori racconti pervenuti dal concorso letterario Racconti Lombardi, in collaborazione con il sito Cultora.it.

Armature, di Valentina Adobati
Se quell'attimo di magia passa e non è stato colto (e accolto) è un attimo di magia sprecato.
Non è quasi mai facile riconoscerlo in tempo e a volte, comunque, si ha paura di abbandonarcisi.

Diciotto meno dieci, di Antonella Airoldi
Ancora dieci minuti e poi si cambia, inizia una nuova vita, si cammina sulla strada che conduce ai propri sogni.
Trepidazione, paura, entusiasmo, ansia. Per ora, nessun rimpianto.

Il vestito verde, di Cristina Allacciati
La bellezza si mostra solo a chi la sa apprezzare, a chi sa aspettare il momento giusto.
Se le si manca di rispetto, si nasconderà.

Annotazioni esistenziali, di Chiara Andreatta
Lo scorrere del tempo visto dagli occhi di chi ha conosciuto bene la vita e anche la morte.
Il relativismo di spazio e tempo.

Il lungo viaggio, di Marzia Astorino
Leggerezza, malinconia, ironia, lacrime e sorrisi: c'è tutto in questo racconto che con delicatezza ci parla della vita e della morte.
E lo fa da un punto di vista del tutto inaspettato.


Momento. L'ultimo viaggio di Jaufré Rudel, di Francesco Battaglia

L'amicizia, l'amore e la poesia celebrati in questo racconto d'altri tempi.

Border Paradiso, di Marco Berrettini
Parole crude descrivono l'amicizia e l'amore, e il confine sottile che li separa. 
Un confine che a volte si dissolve nella concretezza dei gesti.

Ode alla speranza, di Martina Bricalli
Ci sono gesti meschini, vigliacchi e terribili, che a volte sono compiuti per rabbia o per paura, per il disagio di se stessi. 
Altre volte, invece, si tratta solo di crudele cattiveria.

Forse le lucciole non si amano più, di Carlo Alberto Brignoli
Non è mai troppo tardi per perdonare.
Non è mai troppo tardi per chiedere perdono.

Energi, di Jacopo Cazzaniga
Nella vita a volte ci sono persone, situazioni e perfino cose, che trovano il modo di ritornare.
Non uguali a quello che sono state, ma tornano.

Storia di una parola, di Davide Colombini
La coscienza umana raccontata attraverso la storia di una parola.
Toccante, delicato, potente.

Il figlio del lago, di Sara Corno
Leggende e credenze popolari hanno sempre il loro fascino e il sapore della tradizione.

Lo scrittore, di Marina Crippa
Sulle rive del lago di Como, l'intesa diventa magia quando due scrittori si incontrano e si riconoscono.

L'ala infranta, di Francesca Facoetti
Più che un racconto è il documentario storico di una vita spesa al servizio del Paese e dei propri valori.

La funambola, di Nadia Fagiolo
Camminare con grazia sul filo delle proprie paure, in equilibrio e sospesi nel vuoto o saldi e ancorati al terreno. È difficile comunque, anche se a volte cadere significa volare.

Due anime e un vestito, di Cristina Fidone
Breve storia di un vestito nero, intrappolata tra punti di sospensione e maiuscole a profusione.

Scrittore, diceva, di Maurizio Fierro
La filosofia della vita espressa in un dialogo tra il dottore e il suo paziente, in un ospedale psichiatrico. 
Un colpo di scena forte e commuovente riesce con efficacia a destabilizzare il lettore.

Tazze di vita, di Danila Franzone
I grandi successi iniziano dai piccoli passi, uno alla volta, un piede avanti all'altro, imparando a dare valore a ognuno di essi.
Una tazza di caffè e un sorriso possono essere un buon inizio.

La favola della rugiada, di Isabella Gavazzi
Quasi poetica questa interpretazione fantastica di uno squarcio di mondo.
Peccato per la scrittura un po' troppo infantile.

Lu I Lin, de I poeti sospinti
Un simpatico siparietto tra il barista cinese e l'avventore paesanotto riesce a dare risalto al contrasto del cambiamento, all'adattabilità, alla nuova struttura sociale.

Metrò, di Alberto Gorrani
Uno spaccato rappresentativo di una società decadente raccontato attraverso viaggio e fermata in metropolitana.

Indovina chi viene a cena? di Andrea Longo
La visione futuristica di una famiglia alle prese con strani ospiti.

Volti, di Sabrina Manavella
L'amore raccontato attraverso la metafora di un viaggio in treno.
Non un racconto ma una serie di pensieri sull'argomento più complesso di sempre.

Il lungo viaggio di ritorno, di Maura Marcato
La speranza è la forza motrice della determinazione.

L'eternità brucia, di Carlo Mazzoleni
La guerra, l'odio e la vendetta distruggono tutto, anche il bisogno di credere all'eternità.

Torre del Galgario, di Stefano Mecca
Il valore dei ricordi raccontati con delicatezza attraverso lettere scritte da un padre a suo figlio e lo sguardo pieno di amore e rimpianto di una moglie e madre.

L'uomo che sarai, di Samuel Menna
Le parole che un nonno regala a suo nipote, per aiutarlo a crescere riconoscendo il valore del tempo che si dona agli altri e a se stessi.

La Zingara, di Eleonora Mora
Pillola di vita raccontata attraverso l'intesa di un attimo.
Il tempo di un ballo.
Lasciarsi incantare è una magia del vivere.

Io, loro e... Platone di Jessica Moro
Allegro e sfrontato, questo spaccato di vita sociale ci racconta l'amore, meraviglioso e crudele, tutto da vivere respirandolo a pieni polmoni.

La Dama in nero, di Carla Negrini
Una Milano misteriosa ha il volto di una splendida ragazza di nero vestita, triste e provocante.

Dalle colline brianzole alla valle Tiberina, ricordi di un avventuroso viaggio, di Michele Pilotti
Un viaggio attraverso l'Italia martoriata dalla furia distruttiva della guerra, animato dalla voglia di ricominciare.

Ricordi, di Maria Teresa Pinto
I sentimenti a volte non hanno un nome.

Un amico per Macchia, di Valentina Ravizza
Fiabe, favole e storielle hanno sempre il loro fascino e di solito una grande morale in sottofondo.

La scuola degli alieni, di Massimo Renaldini
La vendetta è un sentimento anche alieno.

Il mare, di Rita Riillo
Il ricordo di giorni felici ha il profumo intenso del mare.

Una busta per Babbo Natale, di Adriana Romanò
L'inesauribile amore di un padre per suo figlio non conosce le barriere dello spazio e del tempo.

Autunno, di Beatrice Salvioni
Il racconto commuovente del ricordo di una vita insieme, filtrato da una memoria incapace di riconoscere. Potente e vibrante.

Alba d'oriente, di Fausto Scatoli
India, se la conosci, la ami.

Colombo e la spiegazione del "Non ti fidar di chi ti fica il fico", di Alberto Tanadini
Le storie di paese nascono come un pettegolezzo e finiscono per diventare leggenda.

I tempi dell'amore, di Elena Tavazzi
Una sentenza troppo definitiva che dà per spacciato l'amore per sempre.

Un uomo crudele, di Anna Travagliati
Un bullo può diventare a sua volta vittima e vivere male nella consapevolezza che ogni momento è buono perché la vendetta colpisca spietata.
L'autrice del racconto è riuscita nel suo intento.

Uno, di Ambra Manuela Tremolada
Se vivessimo nel ricordo del passato e ci venisse data la possibilità di farlo tornare realtà, qui e ora, accetteremmo? O avremmo paura di contaminarlo con la nostra identità ormai mutata dal tempo?

Historia longobarda, di Silvana Piva Viganò.
Non sempre gli errori del passato riescono a insegnanare la giustizia agli stolti.

Come spesso accade quando leggo le antologie, mi trovo di fronte a racconti che sono vere perle di scrittura oppure lavori curati con troppa poca passione. Questa raccolta mi è piaciuta, come ho scritto all'inizio di questa recensione ci ho trovato tanti spunti interessanti.
Mi sono stupita, mi sono commossa, ho riso di gusto. Peccato per qualche incertezza grammaticale e per qualche abuso di punteggiatura. Nel complesso il mio giudizio è molto positivo e i racconti che mi hanno conquistata e mi sono entrati nel cuore sono quelli che ho scritto in azzurro: ringrazio questi autori per avermi donato momenti di vero godimento letterario.
(La Books Hunter Barbara)



Storie di fantasia e leggende ma anche esperienze quotidiane e vicende reali. È questa la particolarità della nuova edizione dell'antologia "Racconti lombardi" promossa da Historica Edizioni in collaborazione con il sito Cultora. I racconti che compongono questa esclusiva raccolta dedicata agli autori lombardi sono un vero e proprio stimolo alla lettura e alla riscoperta del piacere di perdersi tra le pagine, dove ogni singola frase tende a ricollegarsi in maniera indissolubile alla realtà e alle tradizioni di una delle regioni più rigogliose d'Italia.

Titolo: Racconti lombardi
Autore: Autori Vari
Editore: Historica Edizioni
Pagine: 236
Prezzo di copertina: € 18,00
Anno edizione: 2017
EAN: 9788894870329

0 commenti:

Posta un commento