15 dicembre 2016

"Codarotta" di Tim Bruno - Storia di un coniglio in fuga

Buongiorno lettori, oggi vi presentiamo il libro di Tim Bruno: "Codarotta".
Questa è la storia di una evasione, la fuga rocambolesca di un coniglio bianco.
Ma è anche la storia di un sogno, quello di Codarotta.

Titolo: Codarotta
Autore: Tim Bruno
Editore: Nord-Sud Edizioni
Genere: Bambini e Ragazzi
Illustrazioni: Claudio Prati
Uscita: 29 settembre 2016
Pagine: 144
Prezzo (cartaceo): € 12,00
ISBN 978-88-6526-653-3
Prezzo (ebook): € 9,99

Trama:
Questa è la storia di un fuggitivo, un coniglio evaso dalla gabbia 51, dove è nato e cresciuto, per sottrarsi al suo destino e realizzare un sogno. È il racconto di un viaggio straordinario in un regno sconosciuto, pieno di pericoli e di meraviglie. Incontrerà conigli che scavano cunicoli sottoterra, per nascondersi dalla volpe e dal freddo dell'inverno; conoscerà l'amore e dovrà combattere per difenderlo dal male; e un giorno, finalmente, scoprirà il suo nome. Questa è la storia di Codarotta.

L'autore:
Tim Bruno è uno scrittore europeo, nato nella seconda metà del Novecento, in una grande città sul mare, crocevia di commerci e di culture. Quando era ancora bambino, i suoi genitori si trasferirono in campagna; il giovane Tim e la sorella crebbero nel verde dei prati e degli- alberi, sviluppando una straordinaria passione per gli animali e per il mondo naturale. La stessa passione portò Tim Bruno a frequentare gli studi universitari in Scienze biologiche. Terminata l'Università, si trasferì nuovamente nella città natale, per dedicarsi alla biologia marina e allo studio dei cetacei. I risultati delle sue ricerche sono stati pubblicati sulle più importanti riviste scientifiche internazionali. Nei libri di Tim Bruno convivono l'originale passione del bambino per la natura e il rigore dello scienziato; i suoi mondi fantastici appaiono così coerenti e tangibili da sembrare reali. Ha pubblicato per Salani la saga di Ossidea (La città del cielo, La guerra dei giganti, Il regno di Kahòs e Un nuovo re)

0 commenti:

Posta un commento