8 dicembre 2016

Recensione "Cimitero dei libri dimenticati", la serie.

Buongiorno lettori, per celebrare l'uscita del libro Il labirinto degli spiriti, facciamo un viaggio nell'affascinante mondo del Cimitero dei libri dimenticati, creato per noi da Carlos Ruiz Zafón.

Per chi già conosce la storia e per chi invece ha voglia di scoprirla, ripercorriamo insieme le vicende dei primi tre libri di questa fantastica quadrilogia.

L'ombra del vento
Potremmo dire che Carlos Ruiz Zafón ha creato un nuovo stile letterario, tutto suo, particolare e intrigante. Frasi che sono capolavori, microstorie che si susseguono un punto a capo dopo l'altro. L'autore ci porta in una parte oscura di Barcellona, misteriosa quanto basta per farcene subito innamorare. Una parte di città difficile da vivere, eppure irrinunciabile. Una collocazione storica che regala un affresco dettagliato del periodo franchista spagnolo. In questa costruzione spazio-temporale, Zafón colloca un sito in cui tutti i lettori vorrebbero perdersi: il luogo in cui un custode sorveglia un patrimonio letterario senza eguali. Una città di tomi e volumi: il cimitero dei libri dimenticati. È qui che Daniel Sempere viene accompagnato dal padre, nel giorno del suo undicesimo compleanno. È qui che i libri incontrano i loro lettori, quelli che li salveranno dall'oblio a cui sono destinati, in uno scambio reciproco. E Daniel non fa eccezione: lui salverà il suo libro dall'abbandono e dal silenzio e, a sua volta, il libro cambierà la vita del giovane Sempere.
Un romanzo ricco di fascino e mistero, che consacra Zafón alla fama planetaria.


Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.

Versione Oscar Mondadori:
Titolo: L'Ombra del vento (1# Il Cimitero dei Libri Dimenticati)
Autore: Carlos Ruiz Zafón
Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Pagine: 420
Prezzo di questa edizione: € 10,60
Uscita di questa edizione: 24 maggio 2016 (la prima edizione del libro è uscita nel 2001)
ISBN-13: 978-8804666721


Il gioco dell'angelo
Una delle tante qualità di Carlos Ruiz Zafón è quella di saper giocare con il tempo. Ne è prova questo secondo volume della tetralogia del Cimitero dei libri dimenticati. Si tratta di un sequel eppure l'autore ci fa fare un tuffo nel passato rispetto alla collocazione storica del primo libro, mescolando sapientemente le vite di personaggi che già abbiamo conosciuto, con quella di altri che invece ancora non erano nati, puntando però lo sguardo su un futuro non completamente ignoto. Da qui nasce una struttura narrativa ricca e perfettamente armoniosa. Zafón ci porta al limite della coscienza umana, ci mostra la paura e alza il sipario sulla follia, senza mai chiamarla per nome, ma presentandocela con grazia attraverso il personaggio di David Martin, uno scrittore che per vanità, ma anche per un disperato amore verso la letteratura, consegna la sua anima dannata a un oscuro signore che abita nel suo spirito. Barcellona è sempre viva quanto uno dei personaggi della storia: magnetica e tenebrosa ci attrae verso il suo centro pulsante. Come una signora dal fascino suggestivo, la città si fa desiderare e allo stesso tempo sembra respingerci. E noi lettori rimaniamo soggiocati dal gioco.


Nella tumultuosa Barcellona degli anni Venti, il giovane David Martín cova un sogno, inconfessabile quanto universale: diventare uno scrittore. Quando la sorte inaspettatamente gli offre l'occasione di pubblicare un suo racconto, il successo comincia infine ad arridergli. È proprio da quel momento tuttavia che la sua vita inizierà a porgli interrogativi ai quali non ha immediata risposta, esponendolo come mai prima di allora a imprevedibili azzardi e travolgenti passioni, crimini efferati e sentimenti assoluti, lungo le strade di una Barcellona ora familiare, più spesso sconosciuta e inquietante, dai cui angoli fanno capolino luoghi e personaggi che i lettori de "L'ombra del vento" hanno già imparato ad amare. Quando David si deciderà infine ad accettare la proposta di un misterioso editore - scrivere un'opera immane e rivoluzionaria, destinata a cambiare le sorti dell'umanità -, non si renderà conto che, al compimento di una simile impresa, ad attenderlo non ci saranno soltanto onore e gloria.

Versione Oscar Mondadori:
Titolo: Il gioco dell'angelo (2# Il Cimitero dei Libri Dimenticati)
Autore: Carlos Ruiz Zafón
Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Pagine: 476
Prezzo di questa edizione: € 10,60
Uscita di questa edizione: 30 maggio 2016 (la prima edizione del libro è uscita nel 2008)
ISBN-13: 978-8804667216


Il prigioniero del cielo
Con questo terzo capitolo della serie del Cimitero dei libri dimenticati, Carlos Ruiz Zafón riesce in un'impresa a dir poco eroica: svela alcuni misteri e su di essi getta le basi per nuovi intrecci. Quando pensi di aver ricongiunto i capi del filo narrativo, ti rendi conto che il nodo che hai appena legato non è altro che la parte di un nodo più grande e capisci che, in alcuni momenti, hai la possibilità di interpretare in modi diversi uno stesso avvenimento. Tutto si mischia, eppure niente è mai stato così distinto. Tutto è sciolto eppure tutto si riamalgama, a compimento di una trama sempre avvincente. L'autore gioca ancora con il tempo, ci incanta sempre con la parte oscura di Barcellona e ci intriga con i suoi personaggi che conosciamo sempre più nel profondo. Ancora una volta i cenni storici sono precisi e ci rendono partecipi della grande rivoluzione civile spagnola. Zafón non ci risparmia dettagli cruenti sulla cattiveria dell'animo umano, mostrandocene le infinite fragilità mascherate da delirio di onnipotenza. 
Un nuovo capolavoro che chiude porte e apre portoni e pone il lettore nella condizione di impaziente spettatore di una storia che attende il suo gran finale.

Nel dicembre del 1957 un lungo inverno di cenere e ombra avvolge Barcellona e i suoi vicoli oscuri. La città sta ancora cercando di uscire dalla miseria del dopoguerra, e solo per i bambini, e per coloro che hanno imparato a dimenticare, il Natale conserva intatta la sua atmosfera magica, carica di speranza. Daniel Sempere - il memorabile protagonista di "L'ombra del vento" è ormai un uomo sposato e dirige la libreria di famiglia assieme al padre e al fedele Fermín con cui ha stretto una solida amicizia. Una mattina, entra in libreria uno sconosciuto, un uomo torvo, zoppo e privo di una mano, che compra un'edizione di pregio di "Il conte di Montecristo" pagandola il triplo del suo valore, ma restituendola immediatamente a Daniel perché la consegni, con una dedica inquietante, a Fermín. Si aprono così le porte del passato e antichi fantasmi tornano a sconvolgere il presente attraverso i ricordi di Fermín. Per conoscere una dolorosa verità che finora gli è stata tenuta nascosta, Daniel deve addentrarsi in un'epoca maledetta, nelle viscere delle prigioni del Montjuic, e scoprire quale patto subdolo legava David Martín - il narratore di "Il gioco dell'angelo" - al suo carceriere, Mauricio Valls, un uomo infido che incarna il peggio del regime franchista...

Versione Oscar Mondadori:
Titolo: Il prigioniero del cielo (3# Il Cimitero dei Libri Dimenticati)
Autore: Carlos Ruiz Zafón
Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Pagine: 352
Prezzo di questa edizione: € 10,60
Uscita di questa edizione: 24 maggio 2016 (la prima edizione del libro è uscita nel 2011)
ISBN-13: 978-8804667063



Autore di successo mondiale, vive dal 1993 a Los Angeles, dov'è impegnato nell'attività di sceneggiatore. Collabora regolarmente con le pagine culturali di El País e La Vanguardia. Tradotte in oltre quaranta lingue, le sue opere hanno conquistato milioni di lettori e numerosi premi nei cinque continenti. Ha iniziato la sua carriera nel 1993 con una serie di libri per bambini e ragazzi, tra cui Il principe della nebbia.
Nel 2001 esordisce nella narrativa per adulti con il suo quinto romanzo, L'ombra del vento (Planeta, 2001), che, uscito in sordina in Spagna, ha conquistato col passaparola il vertice delle classifiche letterarie europee, diventando un vero e proprio fenomeno letterario. L'ombra del vento è stato un successo, con più di 8 milioni di copie vendute nel mondo, e solo in Italia, un milione e mezzo, acclamato come una delle grandi rivelazioni letterarie degli ultimi anni. È stato tradotto in più di 36 lingue e ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra cui Premio Barry per il miglior romanzo d'esordio nel 2005.
Il 17 aprile 2008 esce per Planeta il secondo romanzo El juego del ángel. La tiratura iniziale di questo libro è la più alta per una prima edizione in Spagna. Il 25 ottobre 2008 esce per Arnoldo Mondadori Editore la traduzione italiana del romanzo, Il gioco dell'angelo, mentre nel maggio del 2009 esce in Italia Marina.
Il 7 maggio 2010 esce, sempre per la Arnoldo Mondadori Editore, per la prima volta nelle librerie italiane Il palazzo della mezzanotte uscito in lingua spagnola nel 1994 con il nome di El palacio de la medianoche. La successiva opera, Il prigioniero del cielo (El prisionero del cielo, Planeta), è del 17 novembre 2011.
Il 22 novembre 2016 Mondadori pubblica Il labirinto degli spiriti (El laberinto de los espiritus), quarto libro della tetralogia dedicata al Cimitero dei libri dimenticati.

0 commenti:

Posta un commento