17 ottobre 2016

Recensione "Giustiziato" di Jonathan Holt

Terzo e ultimo capito della CARNIVIA TRILOGY di Jonathan Holt, dopo Sconsacrato e Profanato. Indubbia ormai la capacità di intreccio e mistero che questo autore riesce a creare con le sue storie ambientate sul territorio italiano. Ritroviamo quindi il capitano Caterina Taddei che si troverà questa volta a dover affrontare molto di più di un semplice caso di omicidio. Intrighi e tradimenti che coinvolgono la massoneria, le banche e la politica. Ritroviamo anche Holly Boland, al centro di una cospirazione che vede coinvolta la CIA, fra Italia e forze USA e ovviamente Daniele Barbo, il creatore di Carnivia, la Venezia virtuale che a questo giro rischia grosso. Molti personaggi si interfacceranno con quelli principali alla ricerca di giustizia.

Prima di darvi un giudizio sul libro in quanto storia, ci tengo a fare una premessa. Ogni libro che leggiamo, anche senza che noi lo sappiamo, ci regala un pezzo in più di “sapere”. Una sorta di studio indiretto delle persone e delle cose, dei fatti e delle caratteristiche del mondo. In questo particolare capitolo della trilogia, c’è una gran parte di storia italiana e come spesso accade, ci si trova a documentarsi fra un capitolo e l’altro. Personalmente di Giustiziato, mi ha colpita questo: la storia italiana che fa da sfondo a quella inventata da Holt. La politica distorta, le due guerre del Golfo, la Guerra Fredda, gli anni di Piombo e le Brigate Rosse, il potere delle banche, l’operazione Gladio e tutto ciò che a questi eventi si collega. Ci sono moltissimi riferimenti reali: nomi, cose, città. Una visione se vogliamo poco bella del nostro Bel Paese per certi aspetti, una vetrina dell’Italia non proprio pulita. Questa è storia. E se un libro ha la capacità di ricordarci chi siamo stati, pur non volendo comunque farlo, ma solo miscelando il reale con la finzione, ben venga. Su di me ha fatto particolarmente colpo questo interessante aspetto.

Fra le tematiche anche la fragilità del sistema internet. Quanto è facile entrare nei computer, nei sistemi di sicurezza, negli apparecchi che crediamo sicuri e a cui perciò affidiamo troppo spesso tutto ciò che ci riguarda. Anche Barbo in questo capitolo verrà messo a dura prova e dovrà affrontare, oltre che un pesante attacco hacker che rischierà di compromettere Carnivia, anche il suo passato, quello di bambino rapito e mutilato. Carnivia come dissi già nelle precedenti recensioni è affascinante, ma a questo punto della storia diviene anche assurdamente pericolosa, ma non certo per colpa del suo creatore. Sarà un potente veicolo pronto alla devastazione che rischierà grosso. D’altro canto questa pericolosa vicenda non è la sola a tenere con il fiato sospeso. Caterina Taddei dovrà affrontare ben più di un problema, oltre che una perdita significativa. Le piste si incrociano tutte: quella di Cate, con quella di Holly Boland e quella di quest’ultima con quella di Daniele Barbo.

L’autore crea una rete impazzita di eventi. Mette a rischio la nostra Venezia proiettando su di essa la vendetta di un solo individuo capace di controllare ogni apparecchiatura da un singolo PC e ricordandoci anche qui una reale denuncia da parte dei veneziani rispetto al pericolo delle grandi navi da crociera per la bellissima città galleggiante.

Insomma parlarvi di Giustiziato cercando di non rivelare i fatti non è semplice. Ho preferito darvi un’idea di quello che troverete nel libro, premettendo quello che ha catturato maggiormente la mia attenzione: i fatti reali, la storia. È stato interessante capire come vengono percepiti al di fuori del nostro Paese. Là fuori come ci vedono? Cosa vedono?

Non mi dilungo ancora. La Carnivia Trilogy è interessante dal punto di vista narrativo, informatico, storico e politico. Un thriller coinvolgente senza dubbio. E lasciatemelo dire: se tanti autori ambientano i loro libri in Italia, qualcosa vorrà pur dire.
(la Books Hunter Jessica)

Titolo: Giustiziato
Autore: Jonathan Holt
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Thriller
Uscita: 2015
Pagine: 384
Prezzo (cartaceo): € 9,90
Prezzo (ebook): € 4,99
ISBN 978-88-541-7899-1

Trama:
È un torrido mattino d’agosto a Venezia. All’alba, sulla spiaggia ancora deserta del Lido, è stato ritrovato il cadavere di un uomo, riverso, con la gola tagliata e la lingua strappata. Non c’è nessun altro indizio e nessun testimone. Viste le orribili mutilazioni, il capitano Caterina Taddei sospetta un omicidio rituale, legato alla massoneria. Di certo nessuno è disposto a rivelare certi segreti tanto facilmente, ma Cate non si arrenderà e userà anzi tutte le sue risorse per venirne a capo: amici, amanti, spie… 
Holly Bolland e Daniele Barbo, intanto, stanno seguendo altre piste, sulla natura del coinvolgimento della CIA in Italia, su Carnivia e su un misterioso hacker legato alla jihad islamica, che sta per sferrare un attacco senza precedenti… 
E mentre le indagini di Cate, Holly e Daniele vanno confluendo verso un’unica soluzione, il conto alla rovescia finale è cominciato.

BookConsiglio "SCONSACRATO"
BookConsiglio "PROFANATO"

L'autore:
Docente di Letteratura inglese a Oxford, è ora il direttore creativo di un’agenzia di pubblicità. Il suo romanzo d’esordio, Sconsacrato, pubblicato dalla Newton Compton e primo capitolo della Carnivia Trilogy, è stato un successo internazionale (tradotto in 16 Paesi) e per settimane al primo posto della classifica italiana.

0 commenti:

Posta un commento