26 ottobre 2016

Recensione "Calendar Girl" - Ottobre, novembre, dicembre.

Il viaggio di Mia Saunders giunge al termine in questo ultimo libro di Audrey Carlan. Anche se dire così non è esatto. Diciamo piuttosto che il viaggio di Mia non arriva al traguardo ma a una tappa intermedia. Si conclude un periodo e per lei e Wes inizia una nuova vita. La Carlan non si smentisce neanche in questi ultimi capitoli della serie, riuscendo a stupire il lettore con una storia mai banale o prevedibile, usando i suoi personaggi per toccare temi anche molto delicati.
Ottobre: Malibu. Mia e Wes sono finalmente insieme dopo aver passato delle esperienze terrificanti. Mia ha superato da poco un trauma che l’ha segnata nel profondo, creandole delle difficoltà nei quotidiani e spontanei (almeno così dovrebbe essere) contatti fisici anche con chi le vuole bene. Solo Wes poteva avvicinarsi e connettersi con lei fisicamente e aiutarla a abbattere questo blocco interiore che arrivava in superficie, fino alla pelle. Ma ora è Wes che ha perduto se stesso. Adesso è lui che vive intrappolato negli avvenimenti recentemente accaduti senza riuscire a esistere nel presente. Solo il pensiero di Mia lo ha tenuto in vita durante quella tragica esperienza, dandogli la forza emotiva e fisica di sopportare e sopravvivere. Wes è a casa adesso, ma troppo spesso lo è solo con il corpo, mentre la mente si perde nella disperazione dei ricordi che di continuo sconfinano nella realtà, lasciandosi dietro solo terrore. Solo Mia ha la chiave giusta per aprire la porta della sua anima e solo il suo amore potrà riportarlo da lei, alla loro vita insieme e ai loro progetti per il futuro.
Novembre: New York. Mia sta realizzando il suo sogno grazie al nuovo lavoro che la vede impegnata come collaboratrice in uno show televisivo. Il suo compito è fare ciò che le riesce meglio: parlare al cuore grande della gente raccontando storie di gente con il cuore grande. Una sua specialità, una delle tante che Wes ama alla follia. Le giornate di Mia trascorrono così, lavorando e cercando di aiutare il suo uomo con tutta se stessa, anima e corpo. Anche quando lui di notte, dopo i suoi incubi, pretende tanto, troppo, lei non si tira indietro e dona se stessa all’anima bramosa e affamata dell’uomo che ama, offrendogli un posto sicuro in cui tornare ogni volta che il dolore morde il suo cuore. Durante una vacanza in Texas, Mia assapora l’incanto del calore che solo una famiglia affiatata può donare: con suo fratello e la sua famiglia, e Maddy e Matt, Mia scopre la meravigliosa sensazione di sentirsi parte di qualcosa di grande. Proprio mentre sta vivendo questo momento di pace, arriva da Las Vegas una telefonata: è l’ospedale dove suo padre è ricoverato, in coma da undici mesi. Mia e Maddy si precipitano al capezzale del padre, ora sveglio ma schiacciato dalla verità e dalle responsabilità che ha scaricato sulle spalle delle figlie, su Mia in particolare. La strada del perdono è piena di insidie e Mia non sa se si sente pronta a percorrerla.
Dicembre: Aspen, Colorado. Mia e Wes insieme alla troupe si trovano in montagna, per girare un servizio commissionato da un uomo sposato con una donna proprietaria di una galleria d'arte, la 4M. Come si scoprirà, la convocazione di Mia in Colorado non è un caso perché la moglie di quell'uomo non è una sconosciuta qualunque.
 Wes non è pronto per tornare al lavoro e quindi aiuta la sua donna in questo progetto per lei importantissimo. Il momento per lei è magico: tutto sta andando per il meglio, le persone a cui lei è legata sembrano felici, e ora che anche Ginelle si è stabilita a Malibu, tutto sembra perfetto. Ma si sa, le brutte sorprese non avvisano mai prima di manifestarsi. Che poi se siano o meno brutte sorprese, dipende dai punti di vista. Di sicuro, possono rivelarsi un duro colpo da assorbire e possono avere un impatto devastante.
Mia sta per coronare il suo sogno più grande, proprio il primo giorno del nuovo anno.
Il suo viaggio le ha regalato l’amore nelle sue forme più svariate. Ha sperimentato e vissuto passioni sublimi e peccaminose, che l’hanno fatta sentire viva e completa. Ha conosciuto un modo unico di sentirsi un tutt’uno con il suo uomo. E ha imparato una lezione importante: è giusto occuparsi degli altri, delle persone che amiamo, tanto quanto è fondamentale voler bene a se stessi. Amare se stessi non è una colpa, è un diritto, un dovere nei confronti di ciò che la vita ci dona.
Una nota dolente va a diverse imprecisioni incontrate in tutto il quarto volume cartaceo, probabilmente dovute alla traduzione. Niente di così grave da intaccare la qualità della storia, ma è comunque un peccato perché si ha la sensazione di una traduzione a tratti poco curata e un po’ frettolosa.
La storia di Mia e Wes riparte da un nuovo inizio, insieme produrranno un film che racconta le vicende di una ragazza che diventa una escort per rimediare al danno procurato dal padre. Il film si intitolerà Calendar Girl.

Trust the journey…

"Quegli occhi mi tenevano in pugno sin dal primo giorno, la primissima volta che si era tolta il casco da motociclista e il sole aveva illuminato quelle iridi sorprendenti. Sapevo anche allora che sarebbe stata la mia fine. Quello che non sapevo, però, era che sarebbe stata anche l'inizio e tutto il resto."
Wes


L'ANNO DI MIA STA PER FINIRE.
MA IL VIAGGIO DELLA SUA VITA È APPENA INIZIATO



"Non nuotavo più da sola in uno stagno. Avevo un oceano di possibilità, e tutti quelli intorno a me mi tendevano la mano, pronti a gettarmi un salvagente se la corrente della vita avesse rischiato di travolgermi." Mancano tre mesi alla fine del viaggio di Mia. Wes è tornato, ma è un'anima persa, ciò che ha visto gli ha lasciato ferite profonde, ricordi mostruosi che tormentano le sue notti. Solo Mia può aiutarlo a rimettere insieme i pezzi e trovare il modo di uscire da quella oscurità che l'ha inghiottito per poter finalmente affrontare insieme il futuro. Ma ora Mia non è più sola, ha una nuova famiglia, persone pronte a stringersi intorno a lei ogni volta che la vita le porrà davanti nuove difficoltà. E all'orizzonte di nuvole nere ce ne sono ancora tante: la madre, scomparsa quando era bambina, che improvvisamente sembra fare di nuovo capolino nella sua vita, e il padre che ancora giace in un letto d'ospedale.

Ma ci sono anche tante giornate di sole che Mia vuole poter vivere insieme al suo Wes. Con lui desidera arrivare alla fine di questo viaggio lungo un anno per iniziarne uno nuovo. Uno tutto loro...

Titolo: Calendar Girl - ottobre, novembre, dicembre
Autore: Audrey Carlan
Editore: Mondadori
Pagine: 392 
Prezzo di copertina: € 15,22 - ebook € 8,99
Uscita: 20 settembre 2016
ISBN-13: 978-8804665816




L'autrice:

Audrey Carlan è un'autrice bestseller. Con Calendar girl ha venduto milioni di copie e conquistato le classifiche americane. Vive con il marito e due figli nella California Valley e ogni giorno si innamora dell'amore.

0 commenti:

Posta un commento