1 settembre 2016

Recensione "Asiatici ricchi da pazzi" di Kevin Kwan

Leggere questo libro è stato come spalancare una finestra che si affaccia proprio sull’ignoto. Almeno per me. Un occhio indiscreto su un mondo sconosciuto: l’occhio è il mio, quello di una lettrice poco incline al lusso sfrenato; il mondo è quello dei ricchi, ricchi da pazzi.
Siamo in Asia, a Singapore, nel cuore pulsante di una società altolocata, nella quale se i soldi (seppure tanti, tantissimi) li hai fatti negli ultimi cinquant’anni non sei degno di essere annoverato nella cerchia dei ricconi. Se vuoi esserci, devi essere straricco da generazioni. Insomma l’albero genealogico stabilisce chi sei e come ti collochi nella società. Alcune di queste famiglie ostentano la loro ricchezza senza inibizioni, altre mantengono, pubblicamente si intende, un profilo più basso per nascondersi al resto del mondo più proletario. Nicholas (Nick), rampollo della dinastia Young, appartiene a quest’ultima classe. Educato fin da piccolo a non parlare mai di soldi o patrimoni di varia natura, è cresciuto in una tenuta sontuosa e immensa, seppur sconosciuta a tutti, persino a Google Maps (dove infatti risulta oscurata). Per questo non ha mai condiviso questo lato di sé con la sua ragazza Rachel Chu, una giovane donna asiatica americanizzata. Nick non ha mai parlato a Rach delle sue nobili origini. I due giovani vivono una florida storia d’amore a New York, dove entrambi abitano e lavorano come docenti all’università, impegnati nel loro rapporto e nella loro carriera accademica. Sono felici, appagati. Ma prima o poi arriva per tutti il momento della verità. Nick deve tornare a Singapore per il matrimonio del suo migliore amico Colin, al quale farà da testimone, e sente la necessità di avere al suo fianco la sua adorata Rach. Lei, giovane donna dall’intelligenza sopraffina, dopo aver valutato le inevitabili implicazioni che questo viaggio comporta, emozionata accetta l’invito. Quello che non sa, è che parteciperà a uno dei matrimoni più eclatanti del momento, a quella che già anticipatamente viene definita “la cerimonia dell’anno”. E non sa ancora nulla sulla famiglia di Nick e la nicchia sociale a cui appartiene. Come se la caveranno i due innamorati? Una cosa è certa: quel mondo impone con rigidità i suoi dogmi austeri e le sue regole severe. Regole che non possono essere trasgredite, pena la diseredazione e la conseguente perdita dei privilegi di appartenenza. E non tutti ci stanno. Non tutti sono disposti a barattare la propria libertà con l’incanto di una vita costellata di agi, troppo spesso superflui. Per qualcuno, la libertà non ha prezzo. Così come lo stile: anche questo è innato nell’anima degli eletti, non è determinato dal conto in banca o dal patrimonio immobiliare.
Con una penna giovanile, fresca e leggera, Kevin Kwan ci racconta la fastosità di alcune vite, lasciandoci intravedere le debolezze di chi queste vite le interpreta. Con una scrittura spontanea e semplice ci fa ragionare su un mondo a cui in molti ambiscono, ma che poi vorrebbero davvero? 
Non vado oltre perché non voglio svelare troppo: dico solo che ci sono ancora cose che dobbiamo scoprire sulle famiglie protagoniste di questa storia e quindi mi aspetto l’arrivo di un seguito. Stay curiosed!
(La Books Hunter Barbara)


Quando la newyorkese Rachel Chu accetta di conoscere la famiglia del fidanzato Nicholas Young, con la scusa di accompagnarlo a un matrimonio a Singapore, certo non si immagina che Nick è lo scapolo d'oro del mondo asiatico. Che la sua casa di famiglia sembra un castello uscito dalle favole e che probabilmente nel corso della sua vita lui ha preso più jet privati che taxi. Non ha idea che sta per partecipare al matrimonio dell'anno, a un evento senza precedenti, con il Cirque du Soleil e i Piccoli cantori di Vienna ad aprire le danze, abiti disegnati ad hoc da Valentino e una silenziosa gara a chi è il più ricco fatta a suon di regali di nozze che nessuno i Occidente potrebbe mai permettersi.
E sicuramente non può arrivare a pensare che la madre del fidanzato le ha messo un detective privato alle calcagna perché sicuramente lei non è all'altezza del figlio, l'uomo più ricco di tutta l'Asia. Un po' Dallas, un po' Orgoglio e pregiudizio, Asiatici ricchi da pazzi è una commedia sfavillante, un viaggio nel jet set dei veri ricchi. Un racconto esilarante su cosa significhi essere asiatici, giovani, innamorati e pieni di soldi ben oltre l'immaginabile.

Titolo: Asiatici ricchi da  pazzi 
 Autore: Kevin Kwan
 Editore: Mondadori
 Traduttore:  Teresa Albanese
 Pagine:  432
 Prezzo di copertina:  € 19,50  -  ebook € 9,99 
 Uscita:  
28 Giugno 2016

 ISBN: 9788804641421


L'autore: 
Kevin Kwan, l'autore del bestseller internazionale Asiatici ricchi da pazzi, è nato e cresciuto a Singapore ma vive a Manhattan da quasi vent'anni. Il libro sta per diventare un film.

A proposito del sequel...

0 commenti:

Posta un commento