21 gennaio 2015

Magia, passione e giochi... Il tempo dà il tempo toglie

Quest'oggi caccia doppia! Le vostre Books Hunters, sono rimaste ingabbiate nella trama di ben due libri, uno il seguito dell'altro. Guerra, sesso e potere si incrociano ancora una volta in una storia misteriosa, in cui dubbi, scelte e libertà negate, muoveranno le fila dei personaggi per un fantasy che sorprende i lettori.


Una pioggia di schegge stermina il popolo dell’isola di Turios. Si salvano Bashinoir, gravemente ferito, sua moglie Lil e la sacerdotessa Miril. Vorrebbero dare degna sepoltura ai propri cari, ma i cadaveri sono scomparsi. L’unica speranza di salvezza risiede nelle protezioni magiche del Tempio. Tuttavia devono far fronte a minacce oscure. Un’ombra infesta i loro cuori per dividerli e distruggerli. I loro corpi sembrano perdere sempre più consistenza. Alla vicinanza tra le due donne si contrappone il sempre più marcato isolamento di Bashinoir.
Nel regno di Isk, maghi e consiglieri devono sottostare all’insaziabile ingordigia di sesso, guerra e potere di re Beanor. L’ultima delle sue giovani mogli, tuttavia, non si dà pace per la libertà e l’amore perduti. Potranno i giochi e gli inganni sotto le lenzuola essere la chiave di svolta di una guerra millenaria?

Intrighi, passione, magia... A volte si ha bisogno di entrare in mondi così diversi. Imbattersi in avventure all'ultimo respiro.
E nella vita reale quanto riusciamo a ingannare stando sotto le lenzuola?

Il commento del lettore:
"Un romanzo appassionante, magico e intrigante che affonda le radici in un mondo che ha il volto del passato e la tridimensionalità del fantasy ibrido."
(Italians do it Better)


Dopo essere tornata indietro nel tempo per salvare l’isola di Turios e ricucire il tessuto temporale, Lil, in fin di vita, viene curata nell’antico villaggio dei suoi avi, la cui ribellione scatena la pesante rappresaglia dell’esercito reale. Rimasta sola e separata dalla sacerdotessa Miril, sua guida e compagna, si trova di fronte a una scelta impossibile: rinunciare alla propria vita e a quella di tutti gli abitanti del suo mondo salvando i rivoltosi o assistere impassibile al loro sterminio.
Intanto Miril è tenuta prigioniera nel Palazzo Reale dei nemici, dove tutti i suoi poteri sono inefficaci contro una magia ben più antica e potente della sua, e dove, per riguadagnarsi la libertà, dovrà superare una serie di prove mortali nelle quali il pericolo maggiore è rappresentato da se stessa.
Nel futuro, la bellissima regicida Milia attende mestamente la sua esecuzione nel regno stravolto dai cambiamenti della regina Aleia, capace in poco tempo di ridare lustro e importanza al trono e conquistare il popolo. La nuova Isk, però, è minacciata dagli sconvolgimenti messi in moto dal mago Aldin, tanto da costringere la sovrana a guidare una pericolosa spedizione nel passato.
Le modifiche temporali scatenano tuttavia degli effetti sempre diversi, portando Lil a spingersi ben oltre il limite nell’utilizzo dei suoi poteri magici, al punto da abusarne e attirare persino l’attenzione di chi detiene il potere assoluto sull’evoluzione dei pianeti. Nel nucleo centrale del governo della Federazione dei Mondi, il Presidente Molov non perde tempo a decretare la più grave delle punizioni per chi si è reso colpevole dell’uso di un potere che si credeva scomparso da millenni.

Il tempo, passato, presente e futuro sono il tarlo di ognuno di noi.
Se la magia nel regno di Isk può modificare e sconvolgere gli eventi, quanto possiamo cambiarli nella vita reale prendendo una decisione piuttosto che un'altra?

Il commento del lettore:
In una girandola di sequenze, a volte cruente altre avventurose, gli eventi si dipanano a meraviglia e il connubio che caratterizza l’opera, magia e fantascienza, diventa godibilissimo. L’ultima scena di questo secondo libro della Saga del Regno di Isk è sbalorditiva."
(Sogni di Marzapane)

0 commenti:

Posta un commento