24 ottobre 2014

Incontro con l'autore a Sesto Calende (VA)

Cari lettori, vi segnaliamo che domani 25 ottobre alle ore 17.30, presso la libreria Eufemia in Piazza Cesare Abba a Sesto Calende (VA), si terrà la presentazione del libro "Lo Speziere di Porto Valtravaglia" di Marco Marcuzzi (Pietro Macchione Editore). A presentare l'evento e l'autore, Rossana Girotto.


"Jeanpaul adocchia la splendida Giuditta la quale passa per il paese spingendo sulla carrozzina una vecchia signora. Vincendo l’ostilità di quest’ultima, si fa assumere come giardiniere nella loro villa riuscendo a fare innamorare la sua preda. Mediante sofisticati marchingegni, compirà una serie di omicidi per conquistarsi il ruolo di padrone di casa… Jeanpaul, però, non ha tenuto conto dell’amore. 
La trama, sullo sfondo magico del Lago Maggiore, è intricata e contiene momenti di suspance,humor ed eros. Nei protagonisti convivono facce diverse di personalità complesse che entrano in conflitto disegnando una storia nella quale l’umano e il disumano sembrano non essere più distinguibili."

La recensione di Rossana Girotto:

Un romanzo bello, sorprendente, NOIR nel senso più classico ed elegante del termine, dal ritmo incalzante dove la storia corre senza affrettarsi e senza inciampare.
Marco Marcuzzi ha creato un personaggio, Jeanpaul – il protagonista – che è l’unico, vero regista di tutto ciò che succede. Geniale, manipolatore, amorale, si pone delle mete e vi arriva dritto come un proiettile, liberandosi di ogni cosa, e ogni persona, che rappresenta per lui un ostacolo. 
Nell’immobilità ipocrita e tediosa di una cittadina di provincia sdraiata sul lago Maggiore, Jeanpaul muove i fili del proprio e dell’altrui destino. Attratto prima da una bella donna, poi dalla sua bella villa e da tutto ciò che ha e che rappresenta, decide di impadronirsene e nulla, o quasi, glielo impedirà. E se la fine è romantica, e cinicamente catartica, lui che tanto prende e ben poco dà, quello che lascia nella vita di quella donna desiderata – e nell’animo dei lettori – è qualcosa di estremamente dolce e soddisfacente.
Impossibile raccontare le vicende del libro, perché la storia è talmente intrigante nell’accompagnare i pensieri di Jeanpaul, le sue idee di partenza e i risultati che inanella uno dopo l’altro, che ogni passo svelerebbe il seguente, fino al traguardo. 
Marco Marcuzzi, musicista e compositore di colonne sonore, qui alla sua prima avventura letteraria, durante una piacevolissima presentazione ci ha spiegato di aver scritto “Lo Speziere di Porto Valtravaglia” per trovare una nuova dimensione espressiva, per esternare emozioni e sensazioni che con la musica non riusciva a raccontare. Ci è riuscito benissimo, dimostrandosi un grande narratore.
(Rossana Girotto)

E dopo l'evento... foto ricordo con da sinistra l'autore Marco Marcuzzi, al centro Rossana Girotto e a destra la libraia Giusy della Libreria Eufemia.

0 commenti:

Posta un commento