23 settembre 2016

La fiera delle parole

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo un evento letterario in corso dal 14 settembre, fino al 9 ottobre 2016, a MONTEGROTTO TERME E ABANO TERME (PADOVA).
Ventisei giorni di incontri e spettacoli all’insegna della cultura, dell’arte e della musica.


L'evento, giunto alla sua undicesima edizione e organizzato da Cuore di Carta Eventi, vede una maratona non-stop di incontri con autori, giornalisti, artisti, scrittori vincitori dei più prestigiosi premi letterari nazionali (saranno presenti i finalisti al Premio Strega e al Premio Campiello) e personaggi di spicco del panorama culturare italiano.
Veri protagonisti della manifestazione sono, neanche a dirlo, i nostri tanto amati libri.

Tra spettacoli culturali, reading, musica, si celebra la passione per le parole scritte, lette, pensate e interpretate. 
Tra i vip che prenderanno parte alla grande festa ci saranno: Federico Rampini, Vito Mancuso, Gianpiero Mughini, Paolo Crepet, Marco Paolini, Francesco Bonsembiante, Antonio Padellaro, Mauro Corona, Bianca Berlinguer e Tommaso Labate, Dario Vergassola e David Riondino, Corrado Formigli, Clara Sanchez, Mario Tozzi e Giobbe Covatta, Pino Roveredo e Ornella Vanoni, Gian Antonio Stella, Uto Ughi, Valerio Massimo Manfredi, Gherardo Colombo, Michele Serra, Francesco Guccini, Massimo Cirri, Michela Murgia, Dacia Maraini, Andrea De Carlo, Giulio Casale e Roberto Vecchioni.

Per sapere tutto e di più, collegatevi a http://lafieradelleparole.it/

Mille e più sono i motivi per non mancare!
Filed Under:

"La chimica della bellezza" - Piersandro Pallavicini e la sua chimica della scrittura

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo un libro edito Feltrinelli, uscito da poco per la collana "I narratori".
"La chimica della bellezza", di Piersandro Pallavicini.

"Se siete convinti che la chimica non serva a niente,
leggete questo libro!"
(Marco Malvaldi)

Titolo: La chimica della bellezza
Autore: Piersandro Pallavicini
Editore: Feltrinelli editore
Genere: Narrativa
Uscita: settembre 2016
Pagine: 272
Prezzo (cartaceo): € 17,00
Prezzo (ebook): € 9,99

Trama:
È una sera stellata di ottobre. Massimo Galbiati, un professore di chimica di una tranquilla università di provincia, e Virginio de Raitner, suo inossidabile ex collega ultracentenario, corrono verso la Svizzera a bordo di una Jaguar coupé, sulle sponde selvagge del lago Maggiore, in compagnia di un bassotto fonofobico e mordace. Non è che si conoscano molto. De Raitner mantiene uno studio in Dipartimento nonostante sia da trent’anni in pensione, ha pure un suo laboratorio, Il Laboratorio Chiuso, in cui nessuno osa mettere il naso, e i docenti e i tecnici si prostrano ai suoi piedi. Massimo invece è solitario, orgoglioso, non lecca i piedi a nessuno, tantomeno al vecchio professore, ed è stato uno dei migliori scienziati italiani nel campo della chimica che era d’avanguardia fino a dieci anni fa. Ma de Raitner lo ha convocato a sorpresa per farsi accompagnare a Locarno, verso un convegno avvolto nella discrezione e nel riserbo più assoluto: e tu vuoi non andare? Vuoi non suscitare l’invidia feroce di tutto il Dipartimento, che brama anche solo di far da autista al vecchio professore sulla sua magnifica E-Type? Poi, quando arrivano a Locarno e il congresso inizia davvero, Massimo scopre che è strapieno di premi Nobel e che gli speaker sono gli scienziati di grido di quella sua stessa amata chimica ormai non più d’avanguardia. Una chimica sospinta da una scienza che sta scomparendo, quella della ricerca pura guidata dalla bellezza della conoscenza, dalla meraviglia della scoperta, dall’eleganza delle molecole pensate e delle soluzioni trovate per prepararle. E l’ultracentenario che c’entra? Ma è l’ospite d’onore! Applaudito, riverito da tutti, con la conferenza più importante del convegno locarnese. I privilegi e l’immenso potere di de Raitner, il perché dei Nobel riuniti in segreto, la ragione della chiamata di Massimo a fargli da accompagnatore: è tutto un mistero! Che si dipana sulle dolci acque del lago, nella sontuosa eleganza di Locarno e Ascona, in bilico tra la Grande Storia della chimica del Novecento e un’amicizia che nasce tra il professore che ha cinquant’anni e quello che ha più di un secolo. Molte risate, qualche lacrima, figlie che fanno tenerezza e bassotti che si intrufolano su per i pantaloni. In forma di purissima commedia, il senso della vita per uno scienziato.

Ma la bellezza cura. La bellezza lenisce il dolore, distende gli animi, allontana la paura della morte. E la bellezza non è solo un tramonto sul mare, un sorriso sul volto di vostra figlia, un quadro di David Hockney o un film di Fellini. La bellezza è anche una sintesi inimmaginabile progettata da un genio e realizzata nel suo laboratorio.

Il commento del lettore:
"I protagonisti riscoprono con stupore un mondo fatto di ricerca pura, guidato non dal soldo o dalle onorificenze, ma solo dalla bellezza della conoscenza e dalla meraviglia della scoperta."
(red., La Provincia Pavese)

L'autore:
Piersandro Pallavicini è nato a Vigevano nel 1962. È docente all’Università di Pavia, dove svolge ricerche nel campo della nanochimica inorganica. Con Feltrinelli ha pubblicato i romanzi Madre nostra che sarai nei cieli(2002), Atomico dandy (2005), African inferno (2009), Romanzo per signora (2012) Una commedia italiana (2014; vincitore del Cortona Mix Prize 2014 e finalista al premio Città di Vigevano 2014), La chimica della bellezza (2016) e, nella collana digitale Zoom, London Angel (2012), Racconti per signora (2013) e Dalle parti di Arenzano (2014). Collabora con "TuttoLibri", supplemento culturale de "La Stampa". Lo trovate su Facebook (facebook.com/piersandro.pallavicini) e su Twitter (twitter.com/Piersandropalla).

Filed Under:

"Vivere con l'Alzheimer", la proposta Erickson: libro, metodo, convegno

Buongiorno amici, oggi insieme a Erickson vi parliamo di un libro che tratta uno tra temi più difficili e dolorosi: la malattia. In particolare parliamo di Alzheimer, anzi, di come convivere al meglio con questa patologia e con le persone che ne sono affette.

Il punto di partenza del volume è certamente originale: il Metodo Montessori applicato all’Alzheimer. L’autore, infatti, è l’esperto americano Cameron J. Camp che in seguito a numerose ricerche sul campo ha creato il Programma Montessori per la Demenza. In sostanza, si è reso conto che molti principi montessoriani hanno efficacia anche con persone con demenza. Così il libro presenta una lunga serie di storie reali, affiancate da consigli concreti per affrontare la malattia.


Spesso chi si occupa della cura di una persona con demenza si sente frustrato, impotente, privo di ogni possibilità di intervento utile. Il volume contrasta questa comune percezione, offrendo strumenti concreti nell’approccio al malato: conoscere il suo contesto di vita e i suoi interessi, sapere come riconoscere e valorizzare le abilità conservate (ad esempio la lettura), indovinare le possibili cause di agitazione e modificare l’ambiente fisico e sociale quando provoca comportamenti problematici. 
Caratterizzato da uno stile leggero e spiritoso, ma allo stesso tempo fondato su rigorose evidenze di ricerca e ispirato al Programma Montessori per la Demenza, Vivere con l’Alzheimerfornisce decine di consigli pratici per affrontare le molte sfide davanti a cui ci pone la demenza, in particolare negli stadi da moderati ad avanzati. Descrive ad esempio modi ingegnosi e talvolta sorprendentemente semplici per gestire comportamenti tipici nei malati di demenza: ripetere continuamente la stessa domanda, dimenticarsi il nome di un parente stretto, reagire con violenza alle attenzioni dei caregiver, spogliarsi in pubblico, accumulare oggetti, rifiutarsi di fare il bagno o altre cure personali, chiedere notizie di familiari defunti, non accettare di accomiatarsi da un familiare dopo una visita e così via.
Attraverso storie reali, il volume dimostra che le persone con capacità mnesiche compromesse possono ancora essere in grado di apprendere nuovi comportamenti e trarre vantaggio da trattamenti non farmacologici, rendendo così la propria vita più ricca, significativa e «normale», nonostante la malattia.

Titolo: Vivere con l'Alzheimer - Consigli semplici per la vita quotidiana
Autore: Cameron J. Camp
Editore: Erickson
Collana: Capire con il cuore
Pagine: 164
Prezzo di copertina: € 16,50
Uscita: 01 settembre 2016
ISBN: 9788859011798

Cameron J. Camp è laureato in Psicologia e dottore di ricerca in Psicologia sperimentale, ha preferito alla carriera universitaria la ricerca applicata, dedicandosi alla formazione degli assistenti delle persone con demenza. 
È conosciuto a livello internazionale per l’elaborazione e la valutazione di interventi mirati a ridurre i comportamenti problematici e aumentare il livello di funzionamento delle persone con demenza e in genere con disturbi cognitivi (tra cui il Programma Montessori per la Demenza – Montessori- Based Dementia Programming®). 
Attualmente è direttore di ricerca del Center for Applied Research in Dementia a Solon, Ohio.

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer
Un’occasione per prendere consapevolezza rispetto a una malattia sempre più diffusa. In Italia, secondo i dati di una ricerca realizzata da Censis e Aima, i malati sono circa 600mila malati: un numero destinato ad aumentare nei prossimi anni. Siamo di fronte a quella che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito una «priorità globale» e nel nostro Paese è urgente migliorare i servizi, creando una rete assistenziale intorno al malato e alla sua famiglia che non li lasci soli ad affrontare il lungo e difficile percorso della malattia.

Proprio nel mese dell’Alzheimer il Centro Studi Erickson organizza il 23 e 24 settembre a Trento il Convegno “L’assistenza agli anziani – Metodi e strumenti relazionali” al quale parteciperanno oltre 200 professionisti da tutta Italia. L’obiettivo delle due giornate è quello di diffondere approcci innovativi e buona pratiche relazionali per garantire una buona assistenza alla persona anziana e allo stesso tempo alleviare la fatica dei caregiver.
Filed Under:

22 settembre 2016

Sei appuntamenti per sei autori - Le presentazioni

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo una serie di appuntamenti da non perdere. Questa la proposta culturale della Biblioteca di Inarzo (VA):

Rosella Orsenigo

Claudio Bossi

Laura Veroni

Emiliano Bezzon/Cristina Preti

Cristina Bellon

Emiliano Pedroni

Sei appuntamenti da non perdere, con sei autori e le loro storie.

Per info:
Filed Under:

BookConsigliamo... "Calendar Girl" - Luglio, agosto, settembre.

Continua il viaggio di Mia Saunders in questo terzo volume della serie Calendar Girl. L’autrice riesce a tenere alta l’attenzione del lettore con nuove vicende, neanche lontanamente scontate sul target della giovane donna costretta dagli eventi a fare la escort. Beh sì, in effetti Mia fa la escort per togliere dai pasticci il padre, ma non mi stanco mai di ripetere che la Carlan le ha conferito un carattere che ben si sposa con questo suo ruolo: Mia è sfrontata e audace e non si fa certo scappare la possibilità di approcciarsi intimamente con gli uomini che sanno stuzzicarla e desiderarla nel massimo rispetto. Disinibita e passionale, nessuno può averla se non è lei a volerlo. Nel suo viaggio sta crescendo e sta cambiando, sta imparando a guardare dentro se stessa con onestà e fare i conti con il suo cuore.
Luglio: dopo quello che ha passato nell’ultimo mese, Mia arriva a Miami con l’anima scossa nel profondo e scopre di avere delle grosse difficoltà a gestire l’approccio con il suo nuovo cliente, Anton, che si rivela una persona buona e generosa dietro a quell’aspetto esuberante e sfrontato tipico dei divi della musica hip-hop. Le reazioni della ragazza sono fuori controllo e sente di aver perso qualcosa di sé. Sa che ha bisogno dei suoi amici, quelli vecchi e quelli nuovi, per superare questo blocco che la tiene prigioniera di un momento sbagliato, difficile da affrontare. Sa che ha bisogno di Wes, perché solo lui può tenerla per mano e toccarla nel modo giusto, nel corpo e nell’anima.
Agosto: questo è il mese di una nuova svolta per la nostra protagonista. Una sconvolgente scoperta la aspetta dietro l’angolo, come un agguato in piena regola. Le novità possono portare con sé qualcosa di buono o di negativo, e a volte entrambe le cose. Ma in ogni caso scombinano la vita di chi ne è soggetto. Mia non è certo un’eccezione a questa regola e si trova costretta a fare i conti con una verità che non avrebbe mai lontanamente immaginato. Il suo nuovo cliente, Maxwell Cunningham è… E lei sta per diventare… Non solo lei, anche sua sorella Maddy. E poi la chiamata dall’ospedale dove suo padre è ricoverato da otto mesi, in coma dopo il pestaggio ordinato da "Blaine Pezzo di Merda Pintero", come lo chiama Mia, ovvero il suo ex, strozzino e criminale. Ma in tutto questo turbinio vertiginoso che è la sua vita adesso, dov’è Wes?
Settembre: Mia è tornata a Las Vegas. Non la chiama più casa, perché per lei pensare al luogo in cui vuole vivere equivale a immaginare Malibu, alla villa di Wes. Il cuore di Wes è la sua vera casa, ma lui adesso non c’è. La sua lontananza le toglie il respiro. La avverte nel profondo dell’anima così come sulla pelle, in ogni terminazione nervosa, fino al centro del suo essere e del suo desiderio. In questo mese Mia si trova sempre più invischiata in situazioni ingarbugliate e pericolose, dolorose. Ma può contare sulla sua famiglia e sui suoi amici. Mai come ora si rende conto che il viaggio che ha intrapreso ormai nove mesi prima l’ha portata in giro per il mondo e a contatto con il cuore di molte persone a cui lei ora si sente profondamente legata. Mentre guarda suo padre lottare per la vita nel letto dell’ospedale sente di amarlo profondamente, nonostante tutto, andando oltre la delusione che solo un genitore pasticcione e incapace può generare nel cuore di una figlia costretta a crescere troppo in fretta e sobbarcarsi responsabilità non sue. Per fortuna l’amore che prova per Wes le dona speranza e forza, anche se adesso lui non è vicino a sostenerla. Non fisicamente almeno. Anche perché, purtroppo, ora è lui che ha bisogno di aiuto.
Calendar Girl è un crescendo di emozioni, passano i mesi e la trama prende forza e vigore tra le pagine, arricchendosi di nuovi elementi che la rendono avvincente e mai scontata. Cosa accadrà nei prossimi, ultimi mesi di questo viaggio? 
Trust the journey.
(La Books Hunter Barbara)



"Mi ero ripresa la mia vita, contenta delle mie decisioni, di quel che stavo facendo e di quello che mi riservava il futuro. Le possibilità erano infinite, soprattutto se immaginavo il mio surfista in costume da bagno che mi invitava a tuffarmi nella distesa infinita del Pacifico. Era ora di tornare a casa... almeno per un po'." 
Dopo un mese a Miami al fianco di Anton Santiago, l'astro nascente dell'hip-hop, per Mia è arrivato il momento di passare un po' di tempo con Wes, e trovare finalmente il coraggio di dare un nome a quel filo che li ha tenuti uniti in tutti questi mesi. Di aprire le porte all'amore e riprendere il suo viaggio forte di un legame nuovo, di un uomo che desidera essere il suo presente e il suo futuro.
Ma quello che Mia non sa è che Maxwell Cunningham, il proprietario dell'industria petrolifera Cunningham Oil & Gas, che la sta aspettando in Texas, è destinato a cambiare completamente le carte in tavola. Ha in serbo per lei rivelazioni che la costringeranno a rimettere in gioco tutto, a rivedere completamente il suo passato e quello di tutta la sua famiglia. La madre di Mia, che aveva abbandonato lei e sua sorella molti anni prima, aveva tenuto loro nascosto un segreto enorme, la cui forza esplosiva è destinata a colpire tutti, anche Wes...

Titolo: Calendar Girl - luglio, agosto, settembre
Autore: Audrey Carlan
Editore: Mondadori
Pagine: 354 
Prezzo di copertina: € 15,22 - ebook € 8,99
Uscita: 30 agosto 2016
ISBN-13: 978-8804665847





L'autrice:

Audrey Carlan è un'autrice bestseller. Con Calendar girl ha venduto milioni di copie e conquistato le classifiche americane. Vive con il marito e due figli nella California Valley e ogni giorno si innamora dell'amore.


Filed Under:

"Sirene" di M. Fanzini - La Graphic Novel

Buongiorno lettori, vi segnaliamo questo curioso libro: "Sirene" di M. Fanzini.
Lo potrete trovare in due versione, scegliete voi se leggere e guardare la Graphic Novel, oppure dedicarvi solo alla versione testo.

"Sirene, una storia d'amore che si suole tuttora raccontare 
negli abissi marini e nei porti di mare..."


Titolo: Sirene (Graphic Novel)
Autore: M. Fanzini
Editore: Self Publishing
Genere: Graphic Novel
Pagine: 48
Prezzo (ebook): € 6,75

Fotografie e grafica: Parker&Singer Photographers

Trama:
Avete mai sentito il rumore del mare nelle conchiglie?
Immergetevi con la Sirena negli abissi marini 
per scoprire questa leggenda,
lasciatevi affascinare dal blu del mare, 
dalle navi dei marinai e 
dalla magia racchiusa nelle conchiglie.
Sirene è un libro da leggere tutto d'un fiato,
un'ode al mare 
ed una storia d'amore che si suole tuttora raccontare 
negli abissi marini e nei porti di mare..


Titolo: Sirene (versione solo testo)
Autore: M. Fanzini
Editore: Self Publishing
Genere: Novel
Pagine: 48
Prezzo (ebook): € 2,99

Un’ode al mare,
Sirene è una leggenda di mare, blu, 
e piena di mistero che vi farà fare un tuffo 
negli abissi marini fra Sirene, Marinai e conchiglie..
Si legge tutto d’un fiato e racconta il mistero 
che si cela nel sentire, nelle conchiglie, 
il rumore del mare..
“Il Marinaio s’era incamminato verso il mare 
perché tanto altrove non era uguale 
perdersi nell’orizzonte 
prima di dormire
e in quella baia di mare, 
illuminata dalla Luna piena, 
vide la Sirena.”
"...come Sirena che scivola in fondo al mare
si chiedeva il Marinaio: "laggiù, cosa si può celare?"
Filed Under:

21 settembre 2016

"Giardini Letterari", Villa Toeplitz - L'incontro con Viviana Faschi

Buongiorno lettori, altro appuntamento con il ciclo "Giardini letterari" a Villa Toeplitz (presso il Tennis Bar) a Varese. Il 22 settembre dalle ore 18.30, verrà presentato "Lo spleen di Milano", l'opera prima di Viviana Faschi edito da Nuova editrice Magenta.


“Lo Spleen di Milano” di baudelaireiana memoria è l’Opera Prima di Viviana Faschi, che inaugura egregiamente questa collana chiamata “Le Civette” proprio in omaggio alla “vecchia” Editrice Magenta e agli occhi del predatore notturno sacro agli dei secondo la tradizione greca; come scrive accuratamente il prefatore, questa è una “poetica dello sguardo”, infatti la scrittura della giovane Faschi è una personale riflessione sui limiti dell’agire umano e sul grande disegno che la Poesia universale dona alla realtà quotidiana.

Ed è a partire da questa interpretazione compresa tra etica e storia che la figura della poesia negli “Spleen di Milano” segna l’esistenza di una strada percorribile e sviluppa tematiche credibili parlando delle tragedie del vivere nelle quali si indicano i miti che le accompagnano, se ne scrivono i poemi, ma soprattutto se ne indicano le ansie e la malinconia dei luoghi. Infatti se da una parte ci troviamo di fronte ad un io capovolto, come la società degli ultimi anni, dall’altra la prosa poetica di Viviana Faschi si misura con il nesso plausibile tra la poesia (poiein) e la verità (alètheia), temi tanto cari a Heidegger e a Hölderlin. Si tratta di un linguaggio colto ma allo stesso tempo semplice (mai semplificato), fortemente introspettivo, quasi autoctono, dove il lirismo è appena accennato a favore di una parola pura e veritativa, che si snoda tra il Duomo e il Mc Donald’s, tra le liturgie sacre di Mariae Nascenti e la home sweet home made in U.S.A.

Un libro delle strade tortuose, che vaga al di qua di Milano (il baratro è molto vicino alla riva) e al di là dell’oceano Atlantico, come un epilogo nomade, cercando di dipanare le metafisiche (a volte ambigue e drammatiche) risacche dell’infanzia, ma sempre nitide e chiare, come la nebbia della diversità. Un lavoro ben al di là di un’Opera Prima.

L'autrice:
Viviana Faschi è nata nel 1985 a Varese, laureata in Filosofia, questa è la sua Opera Prima.
Filed Under:

Giornata mondiale della bibliodiversità

Giornata mondiale della bibliodiversità: chi, cosa, dove, quando e perché...


Chi: una celebrazione dedicata a tutti. Nasce con lo scopo di sensibilizzare al diritto di poter scegliere le proprie letture in base a un'offerta ampia e non di nicchia o pilotata solo dalle major dell'editoria. Il progetto dà voce agli editori indipendenti che trovano il loro spazio sul mercato editoriale mondiale.

Cosa: una giornata che vuole promuovere la diversificazione della produzione editoriale, per coprire a 360° le esigenze del pubblico lettore. L'iniziativa è patrocinata dall'Unesco.

Dove: in tutto il mondo. L'iniziativa vide la luce per la prima volta in sudamerica per poi prendere corpo, durante gli anni, in tutto il resto del mondo, sviluppandosi nel concetto della diversità culturale applicata ai libri.

Quando: dal 2007, la Giornata mondiale della bibliodiversità si celebra il 21 settembre.

Perché: tutelare la diversità è già di per sé fare cultura. 


bibliodiversità: s. f. inv. Equilibrio alternativo nelle scelte editoriali (Treccani.it)

Filed Under: ,

La stanza dei Kimono di Yuka Murayama

Buongiorno lettori, oggi parliamo di una novità Piemme, uscita lo scorso 6 settembre. Una storia erotica e delicata, traboccante di passione e tradizione. Una finestra che si spalanca sul Giappone e la sua cultura, visto e vissuto attraverso gli occhi e le esperienze di protagonisti che vivono appassionatamente tra le pagine di questo libro, avvicinandoci a un'autrice che non è al suo primo romanzo ma è comunque al suo debutto in Italia.


Da tre generazioni, a Tokyo, la famiglia della giovane Asako gestisce un raffinato negozio di kimono. Quella del kimono è un'arte: ogni colore, ogni materiale, modello o fantasia ha un suo significato, che solo pochi sono in grado di decifrare. E quando Asako riceve in dono da sua nonna la splendida collezione privata della famiglia - una collezione di kimono antichi, preziosissimi, in cui ogni pezzo è unico e ha la sua storia - capisce che è il momento di lasciare il suo lavoro di organizzatrice di matrimoni e cominciare una nuova vita.
D'altra parte, suo marito Seiji sembra essersi allontanato da lei, preda dell'infelicità e in cerca di qualcosa che forse Asako non riesce più a dargli. È tramite il negozio di kimono che Asako incontra Masataka, un affascinante sconosciuto di Kyoto che ha dei kimono speciali da proporle in vendita. Masataka è sposato con Chisa, una ragazza misteriosa con un passato pieno di ferite. Ferite che incidono con il suo senso di inadeguatezza e di paura, ma anche di fatale attrazione, nei confronti degli uomini e del sesso. Asako, Masataka, Chisa, Seiji: quattro persone le cui storie sono destinate a intrecciarsi, e che presto si scopriranno legate a doppio filo dal richiamo della passione, dell'eros, della perversione e del piacere che a volte a essa si accompagna.

Titolo: La stanza dei Kimono
Autore: Yuka Murayama
Editore: Piemme
Pagine: 348
Prezzo di copertina: Euro 18,50 - ebook € 9,99
Uscita: 6 settembre 2016
ISBN 978-88-566-5397-7

L'autrice:
Yuka Murayama (1964) è una delle più importanti autrici giapponesi della sua generazione. Il suo debutto Angel's Egg, nel 1993, fu un bestseller da più di un milione di copie in Giappone, vincitore di uno dei più prestigiosi premi letterari per esordienti (lo Shosetsu Subaru New Writer's Award) e diventato un film nel 2006. Nella sua scrittura si è sempre più evidenziato il suo interesse per le protagoniste femminili e il loro rapporto con l'amore e il sesso. Hanayoi (La stanza dei kimono) è il suo più recente romanzo, tradotto quest'anno in Francia e il primo a essere tradotto in italiano.
Filed Under:

20 settembre 2016

"Angeli di plastica" di Emanuela Valentini - Il nuovo libro per Delos Books

 IN USCITA IL 29 SETTEMBRE 2016

Doveva essere il prototipo per il teletrasporto di oggetti,
ma aveva incominciato a stampare persone.
Chi erano? Da dove venivano?
E perché  alcune di loro avevano strani poteri?

Titolo: Angeli di plastica
Autore: Emanuela Valentini
Editore: Delos Books
Genere: Fantascienza
Pagine: 203
Uscita: 29 settembre 2016
Prezzo (cartaceo): € 15,00
Prezzo (ebook): € 3,99
ISBN: 9788865308523

Trama: 
Mei è un ragazza particola. Ribelle, certo, difficile, ma quale ragazza non lo è a quell'età? Ma Mei è diversa per altri motivi. Nella testa ha una cosa che lei chiama loop neurale, una connessione di qualche tipo che le permette, solo pensando, di ottenere informazioni, schemi, mappe. Un Google nel cervello. E sono proprio queste facoltà che le permettono di trovare North, e poi tutti gli altri che, come lui, sono arrivati non si sa da dove e non si sa perché. Angeli, forse. ma decisi a scatenare l'inferno.



L'autrice:
Emanuela Valentini vive e lavora a Roma. Ha studiato con passione Lettere e Filosofia puntando fin da piccola a un profondo ideale etico ed estetico nella vita. Adora i classici ma legge di tutto, colleziona macchine per scrivere e fumetti vintage. Autrice di strane storie ha pubblicato con Speechless Books la sua fiaba dark "La bambina senza cuore". Sempre nel 2013 è uscito con il marchio GeMS "Ophelia e le Officine del Tempo", finalista al Torneo Ioscrittore. Con Delos Digital ha pubblicato il serial "Red Psychedelia". Nel 2016 ha vinto il premio Robot con il racconto "Diesel Arcadia".


Filed Under:

"Festival dei Libri Viventi" - Il jukebox letterario

Buongiorno cari lettori, un sacco sono le iniziative, i festival e più in generale gli eventi letterari che vi abbiamo proposto in questo mese di settembre. Continuiamo a farlo, perché ce n'è davvero per tutti i gusti.


Il 23 settembre dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e il 24 settembre 2016 dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00, si terrà il Festival dei Libri Viventi, un jukebox letterario con attori in carne e ossa che animerà il centro storico della città di Piacenza.

Sei postazioni, tra cui anche la postazione junior, quella poliglotta e quella della letteratura locale, per altrettanti attori pronti a raccontare nel tempo di una canzone l'estratto di un libro.
Testi per tutti i gusti ed età, dai classici ai contemporanei, dalla prosa alla poesia.
E presso la libreria Feltrinelli, sarà possibile ritirare una mappa con l'ubicazione esatta dei libri viventi e il rispettivo repertorio.

Il costo del gettone varia a seconda della postazione, dai 3 ai 5 euro, con la possibilità di sconto cumulativo per più gettoni e con l'offerta del bonus per chi ne acquista da 4 in su.

Questa singolare e divertente iniziativa, è stata vincitrice del bando "Giovani Progetti Piacenza 2016". Progetto selezionato da Festival del Diritto 2016 con il sostegno di Librerie Feltrinelli.


Per info dettagliate:
libriviventifestival@gmail.com 
Filed Under:

- 4 all'uscita...

Buongiorno lettori, il conto alla rovescia è in corso... ovunque!
Qualcuno lo ha già letto in lingua originale.
In molti lo hanno già prenotato (come ha detto l'autorevole fonte "Corriere della Sera" è stato record di prenotazione negli USA, dove era Bestseller ancora prima di essere uscito).
In tantissimi lo stanno aspettando.
Tutti ne parlano.


Salani Editore fa sapere che alla mezzanotte del 23 settembre ci sarà un'apertura straordinaria di molte librerie in tutta Italia e probabilmente scatterà la corsa al libro di coloro che vorranno essere i primi a averlo tra la mani.

Se ne è parlato tanto e la curiosità è alta. Ma come sarà questa ottava storia del maghetto figlio della penna di J.K. Rowling, tratta dallo spettacolo teatrale scritto con John Tiffany e Jack Thorne?
L'attesa è quasi finita, tra poco lo scopriremo...


L’ottava storia.
Diciannove anni dopo…
È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora, da impiegato al Ministero della Magia, oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare.
Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, Albus, suo secondogenito, deve lottare con il peso di un’eredità famigliare che non ha mai voluto. Quando passato e presente si fondono in un’oscura minaccia, padre e figlio apprendono una scomoda verità: il pericolo proviene a volte da luoghi inaspettati.
Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne,Harry Potter e la Maledizione dell’Erede è un nuovo spettacolo di Jack Thorne. È l’ottava storia della serie di Harry Potter e la prima a essere rappresentata a teatro. Questa Edizione Speciale Scriptbook del testo teatrale porta la nuova avventura di Harry Potter, dei suoi amici e della sua famiglia ai lettori di tutto il mondo, in seguito alla première che si è tenuta nel West End di Londra il 30 luglio 2016.
Lo spettacolo Harry Potter e la Maledizione dell’Erede è prodotto da Sonia Friedman Productions, Colin Callender e la Harry Potter Theatrical Productions.

Titolo: Harry Potter e la Maledizione dell’Erede
Autore: J.K. Rowling
Editore: Salani
Pagine: 400
Prezzo di copertina: € 19,80
Uscita: 24/09/2016
ISBN: 9788869187490


L’autrice della serie bestseller dei libri di Harry Potter. Osannata dai fan di tutto il mondo, la serie ha venduto oltre 450 milioni di copie, battendo ogni record; è stata tradotta in settantotto lingue e trasposta in otto film di successo planetario. Ha scritto per beneficenza tre libri legati al mondo di Harry Potter: Il Quidditch attraverso i secoli, Gli animali fantastici e dove trovarli (a sostegno di Comic Relief) e Le fiabe di Beda il Bardo (a sostegno di Lumos). È autrice della sceneggiatura del film ispirato agli Animali fantastici. Nel 2012 ha lanciato Pottermore, un progetto digitale in cui i fan possono accedere a materiale nuovo e ad approfondimenti sull’universo magico da lei creato. 
J.K. Rowling ha scritto un romanzo per adulti, Il seggio vacante, oltre a una serie di gialli sotto lo pseudonimo di Robert Galbraith, tutti pubblicati da Salani. È stata insignita dell’Ordine dell’Impero Britannico (OBE) per il suo prezioso contributo alla letteratura per ragazzi, e ha ricevuto numerosi altri premi e onorificenze tra cui la Legione d’Onore francese e il Premio Hans Christian Andersen.

19 settembre 2016

"Un terremoto a Borgo Propizio", Loredana Limone - La fiction letteraria edita Salani

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo il libro di Loredana Limone "Un terremoto a Borgo Propizio", vi lasciamo anche un nostro breve commento a riguardo e... giorni propizi a tutti voi!

"SUCCO DI LIMONE CONCENTRATO.
BUON PROPIZIO VI FACCIA!"
(Andrea Vitali)

Titolo: Un terremoto a Borgo Propizio
Autore: Loredana Limone
Editore: Salani
Genere: Narratori generale
Pagine: 387
Anno: giugno 2015 (1a edizione)
Prezzo (cartaceo): € 15,90
Prezzo (ebook): € 9,99

Vedi anche sul nostro blog:

Trama:
"Un assassino a Borgo Propizio?"

A Borgo Propizio va in scena la vita che, si sa, è fatta di cose belle e di cose brutte. Cose belle, il borgo ne ha tante da sfoggiare da quando è risorto a nuova vita, con il Castelluccio restaurato e le imbellettate case del contado, ora affacciate sull’elegante pavé a coda di pavone della piazza del Municipio, e con l’elettrizzante fermento culturale che si respira già fuori della cinta muraria e che sicuramente fa rodere il fegato a fior di città d’arte. Ma un giorno qualcosa di molto brutto, un violento sisma, arriva inclemente a distruggere ampia parte del centro storico, gettando nella disperazione i propiziesi che tanto amano il loro paese. La villa del Comune sembra una scatola con il coperchio sfondato; il pavé è sprofondato quasi agli inferi; i lampioni, ora ciechi e senza luce, con le bocce frantumate, appaiono piegati alla catastrofe; le botteghe e le abitazioni sono squarciate, orribilmente. Felice Rondinella, appassionato sindaco, vive l’immane disastro come un fallimento personale, e Padre Tobia si sente troppo stanco per portare il peso della croce. Perché non si tratta solo del terremoto: al borgo i peccati sono diventati incontenibili e le confessioni scandalo allo stato puro. Non si capisce più nulla, tutto è sottosopra. L’unico fatto certo è che il professor Tranquillo Conforti, trovato a terra nella Viottola Scura, non ha avuto un infarto mentre scappava, spaventato dalle scosse, ma è stato ucciso. Un assassino a Borgo Propizio? La faccenda si complica…

L'autrice:
Loredana Limone, napoletana, milanese di adozione, dopo una decina di libri tra fiabe e gastronomia, ha esordito nella narrativa con Borgo Propizio (Guanda 2012, Tea 2013). Premiato con la menzione speciale al Premio Fellini 2012, è stato tradotto in Spagna, Germania e Bulgaria, così come il secondo romanzo della serie: E le stelle non stanno a guardare (Salani 2014, Tea 2015).

Il commento del lettore: 
“Per la prima volta mi inoltro nelle storie di Borgo Propizio, partendo dalla fase più difficile del Borgo: un terremoto e anche un omicidio. La scrittura è un’arte e Loredana la conosce bene, nonostante questo mi è mancata qualche parola in più da parte degli abitanti sulla tragedia, magari levando qualche pettegolezzo di troppo. Vero è che la storia costruita da Loredana, vuole proprio questo: i propiziesi alle prese con le loro indomabili vite. Dopotutto è un paese piccolo e la gente mormora. Su tutto, proprio tutto. Borgo Propizio è una specie di fiction di pagine e parole. Fatti propri e altrui che si mescolano spesso senza curarsi di ciò che tocca la collettività. Leggerlo in questo momento difficile, dopo il terremoto ad Amatrice, mi ha lasciato solo un piccolo velo di incertezza sul modo in cui è stato affrontato il tema principale, ma l’autrice ha indubbio talento nel tessere storie e soprattutto nel tracciare in maniera fine e intensa ogni personaggio. Giorni propizi a tutti voi.”
(Jess – Books Hunters Blog)
Filed Under:

16 settembre 2016

SpazioEsordienti dedicato a... Gianni Ciardi

Buongiorno lettori, per la nostra rubrica dedicata agli autori esordienti, oggi vi parliamo di Gianni Ciardi.

Storico dell’arte, vive a Marino, in provincia di Roma. Ha pubblicato per l’università La Sapienza di Roma La scultura del Cinquecento nelle chiese di Roma, all’interno della collana di studi diretta da Maurizio Calvesi e Stefano Valeri, e si è dedicato all’insegnamento. Non mi sfuggirai è il suo romanzo di esordio nella narrativa italiana.

Un thriller poliziesco, una storia d’amore, un intrigo internazionale, un complotto politico, una caccia al serial killer. L’Autore ha saputo creare una storia sorprendente che unisce la tensione della trama al mistero che travolge i due giovani protagonisti, facendo uso di un linguaggio chiaro che esalta i momenti drammatici come le situazioni più divertenti. Tante caratteristiche diverse che il lettore trova finalmente in un unico romanzo.


Misteriosi bagliori nel bosco di una piccola città vicino a Roma sono il preludio di una serie di omicidi. Uno sconvolgente segreto non deve essere rivelato, eppure l'assassino lascia sulla scena di ogni crimine la riproduzione di un'opera d'arte, frammenti di un messaggio che la polizia locale, diretta dal commissario Enrico Altieri, cerca di decifrare. Il caso, dal forte impatto mediatico, spinge gli inquirenti a coinvolgere nell'indagine il famoso giornalista e scrittore israeliano David Royal, ostacolati dai Servizi segreti italiani. Thomas Ardi, studente universitario esperto d'arte e collaboratore di una testata giornalistica di provincia, partecipa alla soluzione dell'enigma, aiutato dalla figlia del commissario. Il legame d'amore tra i due giovani complica ulteriormente la situazione dai risvolti sorprendenti e imprevedibili. Una potente famiglia del Medio Oriente, convinta che esistano uomini simili a dèi, nascosti agli occhi dell'umanità, inizia una lunga caccia all'uomo: l'obiettivo è quello di scatenare il fondamentalismo islamico. Solo chi decifrerà il messaggio dell'assassino arriverà alla verità e alla persona cui esso è rivolto.


Eidito da Eracle, il libro è disponibile su AMAZON.IT, IBS.IT, ERACLE.IT, FELTRINELLI, tutte le librerie e cartolibrerie d’Italia.


Filed Under:

"Orfani bianchi" - Antonio Manzini

In libreria dal 20 ottobre 2016

“Volevo misurarmi con un personaggio femminile. Una donna unica con una vita difficile che per trovare un angolo di serenità è pronta a sacrifici immensi. Mia nonna stava morendo, io guardavo Maria che le faceva compagnia e veniva da un paesino della Romania. E mi domandavo: quanto costa rinunciare alla propria famiglia per badare a quella degli altri?”
Antonio Manzini


Mirta è una giovane donna moldava trapiantata a Roma in cerca di lavoro. Alle spalle si è lasciata un mondo di miseria e sofferenza, e soprattutto Ilie, il suo bambino, tutto quello che ha di bello e le dà sostegno in questa vita di nuovi sacrifici e umiliazioni. Per primo Nunzio, poi la signora Mazzanti, “che si era spenta una notte di dicembre, sotto Natale, ma la famiglia non aveva rinunciato all’albero, ai regali e al panettone”, poi Olivia e adesso Eleonora. Tutte persone vinte dall’esistenza e dagli anni, spesso abbandonate dai loro stessi familiari. Ad accudirli c’è lei, Mirta, che non li conosce ma li accompagna alla morte condividendo con loro un’intimità fatta di cure e piccole attenzioni quotidiane. Ecco quello che siamo, sembra dirci Manzini in questo romanzo sorprendente e rivelatore con al centro un personaggio femminile di grande forza e bellezza, in lotta contro un destino spietato, il suo, che non le dà tregua, e quello delle persone che deve accudire, sole e votate alla fine. “Nella disperazione siamo uguali” dice Eleonora, ricca e con alle spalle una vita di bellezza, a Mirta, protesa con tutte le energie di cui dispone a costruirsi un futuro di serenità per sé e per il figlio, nell'ultimo, intenso e contraddittorio rapporto fra due donne che, sole e in fondo al barile, finiscono per somigliarsi.
Dagli occhi e dalle parole di Mirta il ritratto di una società che sembra non conoscere più la tenerezza. Una storia contemporanea, commovente e vera, comune a tante famiglie italiane raccontata da Manzini con sapienza narrativa non senza una vena di grottesco e di ironia, quella che già conosciamo, e che riesce a strapparci, anche questa volta, il sorriso. 

Titolo: ORFANI BIANCHI
Autore: Antonio Manzini
Editore:CHIARELETTERE
Pagine: 256
Prezzo di copertina: Euro 16,00
Uscita: 20 ottobre 2016
ISBN. 9788861907034

Antonio Manzini ha lavorato come attore in teatro, al cinema e in televisione, e ha curato la sceneggiatura dei film "Il siero della vanità" (regia di Alex Infascelli del 2004) e "Come Dio comanda" (regia di Gabriele Salvatores del 2008). Con Sellerio ha pubblicato racconti e romanzi gialli con protagonista il vicequestore Rocco Schiavone, poliziotto fuori dagli schemi, poco attento al potere e alle forme: "Pista Nera" (2013), "La costola di Adamo" (2014), "Non è stagione" (2015), "Era di maggio" (2015) e il recente "7.7.2007" (2016), per settimane in testa alle classifiche dei libri più venduti. Sempre nel 2016 ha pubblicato l’antologia "Cinque indagini romane per Rocco Schiavone" e il racconto satirico "Sull’orlo del precipizio" (Sellerio). Suoi racconti sono presenti nelle antologie poliziesche "Turisti in giallo", "Il calcio in giallo", "Capodanno in giallo", "Ferragosto in giallo", "Regalo di Natale", "Carnevale in giallo" e "La crisi in giallo", tutte pubblicate da Sellerio.

Filed Under:

15 settembre 2016

"Il compito" - Presentazione con l'autore Alberto Pizzi

Buongiorno cari lettori, vi consigliamo vivamente la presentazione che si terrà questo week-end e più precisamente il 17 settembre alle ore 17.30 presso la Sala Consigliare del Palazzo Comunale di Baveno, del libro "Il compito" di Alberto Pizzi.


A presentare l'autore e la sua opera, sarà presente il consigliere con delega alla Cultura, dr. Emanuele Vitale.

La nostra recensione QUI

"La chiave di questo giallo è in ognuna delle storie dei suoi protagonisti, per cui l’autore costruisce caratteri e storie ben definiti, affiancandogli la giusta dose di mistero, la necessaria confusione che merita un romanzo giallo e il perfetto intervento dell’ironia, dosata in maniera a mio avviso corretta, proprio quando anche il lettore ha bisogno di sentirsi leggero e di deviare anch’egli solo per un attimo, dalle indagini. “Il compito” mischia ogni ingrediente con decisione e il risultato è un romanzo dalle tinte gialle che fa dello scrittore, una penna degna di questo genere."
(tratto dalla nostra recensione)

Trama:
Il Novecento è ormai agli sgoccioli, ma la Storia non ha saldato tutti i suoi conti. Non sulle sponde del Lago Maggiore dove, almeno per qualcuno, la guerra, l’occupazione nazista e la Shoah hanno prodotto ferite che ancora non si sono rimarginate: grattando sotto la cartolina di paesaggi idilliaci si scoprono allora tragedie che attendono con ansia il loro ultimo atto. Storie di persecuzioni, di cameratismo amorale, di processi che non fanno giustizia, che a distanza di molti anni producono nuove violenze, inganni e tradimenti. In questo groviglio apparentemente inestricabile di passato e presente si trova a indagare il commissario Calarco, intralciato nel suo difficile compito da testimoni bugiardi, da collaboratori inetti e perfino dai fantasmi. In questo giallo che, pur nella sua originalità, non perde di vista la lezione dei classici, emerge in tutta la sua umanità la figura del commissario Calarco, un “eroe della porta accanto” capace di imparare dai propri errori e di districarsi, grazie a un’inesauribile testardaggine, tra depistaggi e trappole.

L'autore:
Alberto Pizzi, nato a Ramate di Casale Corte Cerro (VB) nel 1954, è libero professionista nel settore finanziario.
Ha pubblicato i romanzi Quell’Hotel sull’oceano (2011) e Il segreto di Mila (2012), finalista al premio Giallostresa nell’edizione 2013. Suoi racconti sono compresi nelle raccolte Giallolago (2014), Delitti di Lago (2015) e Nuovi delitti di Lago (2016). Nel 2015 è stato finalista al premio Gialli sui Laghi e attualmente in finale all'edizione 2016.

Filed Under: