24 febbraio 2017

"Sono cose da grandi" - Simona Sparaco: la nostra cacciafrasi.

Le frasi che più ci hanno colpito, nel libro di Simona Sparaco, Sono cose da grandi.















Trovate qui la nostra recensione.

Filed Under:

"Il ritorno del vecchio sporcaccione" - È Bukowski lettori. Bukowski!

È Bukowski, bellezza! Bukowski! E non ci si può fare niente, se non amarlo e continuare a leggerlo.

Titolo: Il ritorno del vecchio sporcaccione
Autore: Charles Bukowski
Editore: Feltrinelli
Genere: Narrativa
Uscita: 9 febbraio 2017
Pagine: 240
Traduttore: Simona Viciani
Prezzo (cartaceo): € 16,00
ISBN: 9788807032240
Prezzo (ebook): € 9,99
EAN: 9788858827284

Il libro:
La rubrica Taccuino di un vecchio sporcaccione debutta sulle riviste underground statunitensi nel maggio del 1967. Cronista di eccezione è Charles Bukowski, che in questa raccolta – estrapolata dalle sue migliori pagine – ci accompagna con la consueta lucidità dissacrante dai rivoluzionari anni sessanta ai disincantati anni ottanta. Gli scenari cambiano ma Bukowski rimane sempre fedele e leale a se stesso.

Bukowski tales: incontro con la traduttrice Simona Viciani
09 Marzo 2017 alle ore 18:30 presso la Libreria Tavella Via Crati, 17, a Lamezia Terme (CZ)

“Ovviamente è possibile amare un essere umano, se non lo si conosce abbastanza bene.”

L'autore:
Charles Bukowski è nato ad Andernach, in Germania, nel 1920 ma è vissuto in America dall’età di tre anni fino alla morte, avvenuta nel marzo del 1994 a San Pedro, in California. Ha pubblicato giovanissimo il suo primo racconto, ma è rimasto a lungo nell’ombra, ai margini della cultura ufficiale, anche per il suo stile di vita disordinato e ribelle. Negli anni settanta diventa un autore di culto, soprattutto in Europa, apprezzato come l’esponente più autentico e originale di quella vena letteraria corrosiva e anticonformista inaugurata da Henry Miller e dalla cultura beat.

Con Feltrinelli: Storie di ordinaria follia (1975, 2013), Compagno di sbronze (1979, 2013), Taccuino di un vecchio porco (1980), Musica per organi caldi (1984, 2009), Hollywood, Hollywood! (1990, 2012), Pulp. Una storia del XX secolo (1995, 2012), Shakespeare non l’ha mai fatto (1996, 2013), Quello che importa è grattarmi sotto le ascelle (1997), Quando eravamo giovani. Poesie I (1999, 2015), Il Capitano è fuori a pranzo (2000, 2014), Il canto dei folli. Poesie II (2000; nuova trad. 2015), Il Grande. Poesie III (2002), Azzeccare i cavalli vincenti (2009), Scrivo poesie solo per portarmi a letto le ragazze (2012), Il sole bacia i belli. Interviste, incontri, insulti (a cura di D.S. Calonne, 2014), Il ritorno del vecchio sporcaccione (2017). Inoltre, sempre per Feltrinelli, la biografia La sconcia vita di Charles Bukowski di Jim Christy (1998) e, nella collana digitale Zoom, Un’amabile storia d’amore (2011) e Lo sciupafemmine di Hollywood Est (2012).

Filed Under: ,

23 febbraio 2017

Millennium 5 - Sta per arrivare il quinto volume della saga creata da Stieg Larsson

Si intitolerà "L'uomo che inseguiva la sua ombra". Cos'è? Beh, è l'atteso quinto volume della saga mondiale MILLENNIUM, quella del giornalista Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander.

Sarà firmato dall'autore svedese David Lagercrantz, come il precedente dal titolo "Quello che non uccide", pubblicato in oltre 40 paesi per un totale di 5 milioni di copie vendute.

Continua così la saga creata dallo scomparso autore Stieg Larsson, in Italia targata Marsilio, che vedrà la luce il 7 settembre 2017 in contemporanea in 20 paesi.

David Lagercrantz dichiara di essere rimasto sbalordito dalla risposta dei lettori per "Quello che non uccide". Ha continuato poi dicendo che Stieg Larsson ha ideato un universo fantastico da cui lui trae continuamente ispirazione.


La saga di Stieg Larsson, scrittore e giornalista svedese, che contava inizialmente 3 volumi (la Millennium trilogy: Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco, La regina dei castelli di carta), da cui sono stati anche prodotti i tre film, ha venduto oltre 80 milioni di copie nel mondo.

  

Articoli correlati:
Filed Under:

"CAPITAN GRISAM e l’AMORE" - Il primo dei 4 misteri di Fairy Oak di Elisabetta Gnone

Dopo il successo della trilogia di FAIRY OAK, l'autrice Elisabetta Gnone firma per Salani il primo dei quattro misteri di FAIRY OAK:

"CAPITAN GRISAM e l’AMORE"Una storia di mare, di ragazzi intrepidi e d’amore.

Una nuova edizione rivista e arricchita di nuove illustrazioni.

Titolo: Capitan Grisam e l’Amore
Autore: Elisabetta Gnone
Editore: Salani
Produttore: Bombus
Genere: Romanzo fantastico
Uscita: febbraio 2017
Pagine: 231
Età: dagli 8 anni in su
Prezzo (cartaceo): € 14,90
EAN: 9788869183577
ISBN: 8869183572

Il libro:
In una grotta segreta, nascosta fra le cascate ghiacciate dall’inverno, cinque giovani amici aprono un antico baule e liberano una storia che per molti anni era stata chiusa e dimenticata, volutamente dimenticata!
Un mistero avvolge il passato di colui che diceva d’essere un comandante valoroso e toccherà a Vaniglia e Pervinca e al giovane mago Grisam, alla buffa Flox, e all’intera Banda del Capitano scoprire la verità su William Talbooth. 
Pochi indizi, inattese scoperte e laconici ricordi aiuteranno i ragazzi a ricomporre i pezzi di un passato sepolto che a tratti appare oscuro e addirittura spaventa. Eppure, l’immagine che lentamente si ricomporrà davanti agli occhi meravigliati delle gemelle e dei loro compagni, ciò che esce dalla nebbia del mistero, sembra avere gli occhi e il sorriso dell’amore. 
Chi era davvero il Capitano? E da chi stava tornando quando la sua nave ha fatto naufragio davanti alle coste del villaggio fatato?
E perché da quando il baule è stato aperto tutti sembrano avere una storia d’amore da raccontare?
Il finale è lieto, ma non privo di sorprese e una soprattutto farà battere il cuore di Vaniglia...

Il trailer:

L'autrice:
Elisabetta Gnone nasce a Genova il 13 aprile del 1965 e dopo gli studi classici, nel 1990 entra in Disney e diventa giornalista.
La sua collaborazione con il settimanale Topolino è solo l'inizio di una carriera che legherà il suo nome ai maggiori successi editoriali della Walt Disney Company Italia: collabora infatti alla creazione dei mensili Bambi, Cip & Ciop, Minni & co. e la Sirenetta e nel 1997 lancia il mensile Winnie the Pooh.
Direttore Responsabile dei periodici pre-school e femminili della Disney, nel 1997 crea la serie W.I.T.C.H., destinata a un successo mondiale e pubblicata in oltre 20 paesi, e l'omonimo mensile, per il quale scrive anche le storie Halloween e I dodici portali, che lanciano i primi due numeri.
Forte di quel successo, Elisabetta si mette nuovamente al lavoro e in questi ultimi anni sviluppa l'idea di Fairy Oak, un mondo magico nel quale si svolgono le vicende raccolte nella Trilogia e nella nuova serie I Quattro Misteri.

Il sito della saga:

Articoli correlati:

"ESECRANDA 2016" - L'antologia horror weird con i racconti della terza edizione

Cari lettori, oggi abbiamo il piacere di segnalarvi l'antologia "ESECRANDA 2016" pubblicata dal Circolo Culturale Esescifi, contenente il racconto vincitore, i selezionati e i segnalati della terza edizione del premio Esecranda.

Poi quella cosa si rifece sentire, le sue richieste erano spaventose. Dobbiamo nutrirci Parker, siamo affamati, molto affamati. É venuto il giorno Parker, lo sai, e sai cosa devi fare. Terminati i vicini di casa Parker si domandò che cosa ancora gli avrebbe chiesto il bubbone, non tardò a capirlo, e benché riluttante accettò quel destino, consapevole che non avrebbe avuto altra scelta. É così Parker, la vita è tutta qui, un continuo susseguirsi di sventure intervallate a tragedie, inutile affannarsi ancora, meglio darci un taglio, non ti pare...

Titolo: Esecranda 2016
Autore: AA. VV.
Editore: Circolo Culturale Esescifi
Genere: racconti horror weird
Illustrazioni a colori: Lellinux
Uscita: 1 febbraio 2017 (cartaceo) - 19 febbraio 2017 (ebook)
Pagine: 358
Prezzo (cartaceo): € 19,90
ISBN: 9781326936327
Prezzo (ebook): € 3,99

Esecranda 2016 è un'antologia di racconti horror weird selezionati da un comitato di professionisti che collabora in modo gratuito con il Circolo Culturale Esescifi. 

La versione cartacea contiene 20 racconti, mentre nella versione ebook, ne troverete ben 40 che includono i segnalati dalla giuria.

Illustrazioni a colori: Lellinux

All'interno il racconto vincitore "Il bubbone" di NICOLA PASA.
I selezionati: BERTOLI, BRUGNETTINI, CAMPARSI, CANTILE, CERASUOLO, CHIMERA, CICETTI, COCCO, CONCONI, CONTE, CRESCENTINI, DEL CIELLO, DEL DEBBIO, DONATO, ERRIGO, FORMISANO, PASA, RUSSO, SANTANIELLO, SGRÒ, SPONTICCIA.

I segnalati dalla giuria: Gnesi Bartolani, Bottiglieri Botton, Castellano, Cerniglia, Semprini Cesari, Corigliano, Ferrari, Ferraro Pozzer, Fighera, Londra, Mazzetti, Metalli, Pasqui, Romaniello, Rudellat, Scialoni, Sepe, Stocovaz, Urbani, Viola.
Filed Under:

22 febbraio 2017

"Quando sarai più grande capirai" - Virginie Grimaldi: la nostra cacciafrasi.

Le frasi che più ci hanno colpito, nel libro di Virginie Grimaldi, Quando sarai più grande capirai:

















Trovate qui la nostra recensione.

Filed Under:

"Slumberland" - Torna in libreria Paul Beatty

IN USCITA IL 02 MARZO 2017

Dal vincitore del Man Booker Prize 2016 con LO SCHIAVISTA, arriva in libreria un romanzo osannato dalla critica in cui Paul Beatty, con tono provocatorio e humour raffinato, riflette sulla questione razziale, sulle relazioni uomo-donna e sulla musica, costruendo un graffiante ritratto delle contraddizioni di quegli anni. Ambientato a Berlino nel 1989, è la storia Dj Darky, un nero di Los Angeles che sogna di ritrovare Charles Stone, in arte Schwa, mitico musicista dell’avanguardia jazz, e fargli suonare il suo perfetto pezzo beat.

"Ha talento da vendere, e fa con i neri quello che soltanto un suo collega ebreo potrebbe fare con gli ebrei. Si libera cioè di ogni prudenza, discrezione, tabù. E vuota il sacco".
(Franco Marcoaldi, D – la Repubblica)

Titolo: Slumberland
Autore: Paul Beatty
Editore: Fazi Editore
Genere: Romanzo
Uscita: 02 marzo 2017
Pagine: 318
Prezzo (cartaceo): € 18,50
ISBN: 9788893251495

Il libro:
Berlino, 1989. dj Darky è nero, viene da Los Angeles e ha un sogno: trovare Charles Stone, in arte Schwa, mitico musicista dell’avanguardia jazz, e fargli suonare il suo perfetto beat. Il Muro cadrà a breve e una nuova città lo aspetta, sterminata e pullulante di vita: va scovato il suo cuore pulsante, ne va colto il battito, va fatto proprio. Un’arteria tra tutte gli balza agli occhi, indicando la meta: un locale in cui si fa musica, lo Slumberland bar, dove si fa assumere come jukebox sommelier. In quei pochi, fumosi metri quadrati di impiantito sporco e ritmo perfetto, si apre così una nuova stagione di ascolto: un’educazione acustica, politica e sessuale che via via annette territori inediti, nuovi gusti musicali, nuove memorie fonografiche. Nel frattempo, come un caldo giro di basso che s’insinua lungo le strade vivaci della città, dj Darky passa da un letto tedesco all’altro mentre affila le armi di un’ironia argomentativa che non ammette limiti: sulla negritudine in quegli anni in America e in Europa, sulle relazioni tra uomini neri e donne bianche, sulla musica jazz e techno, sulla condizione dei tedeschi dell’Est dopo l’unificazione e quella degli afroamericani dopo le battaglie per i diritti civili. Paul Beatty, una delle voci più pungenti d’America, ci regala un irresistibile sound letterario, un graffiante ritratto delle contraddizioni di quegli anni, ma soprattutto un atto d’amore per la musica, a suo vedere l’unica cifra con cui è possibile misurare la realtà e la vita.

"Una delle voci più originali e convincenti della letteratura americana contemporanea".
(Luca Briasco, Alias – il manifesto)

L’autore sarà a Roma a metà marzo, tra gli ospiti principali del festival "Libri Come".

L'autore:
Paul Beatty È nato nel 1962 a Los Angeles. Ha studiato Scrittura creativa al Brooklyn College e Psicologia alla Boston University. È autore di quattro romanzi e curatore di un’antologia, Hokum: An Anthology of African-American Humour. Con Lo schiavista, pubblicato da Fazi Editore, ha vinto il Man Booker Prize 2016: il primo americano nella storia a vincere il prestigioso premio. Attualmente vive a New York e insegna alla Columbia University.
Filed Under:

"Quando l’amore nasce in libreria" - Veronica Henry

Hunters, vi parliamo di un libro che non può non incuriosire noi lettori accaniti: come possiamo resistere a una storia d'amore che nasce in una libreria?

Quando l’amore nasce in libreria è stato il romanzo più amato dalle librerie indipendenti inglesi. Grazie a loro è subito salito ai vertici della Top Ten dei libri più venduti. Veronica Henry ci regala una storia sulla magia delle librerie e sul grande potere della lettura. Perché c’è un libro speciale per ognuno di noi. Per aiutarci a trovare una luce anche quando tutto sembra perso.


In uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare. Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore.

Titolo: Quando l’amore nasce in libreria
Autore: Veronica Henry
Editore: GARZANTI
Pagine: 320
Prezzo di copertina: € 16,90 - ebook € 9,99
Uscita: 9 febbraio 2017
ISBN: 9788811672548

«Un romanzo che racconta l’infinito potere dei libri.»
The Sun on Sunday
«Questa toccante storia ci ricorda quanto amore e passione ci siano nelle librerie.»
The Evening Post
«Una lettura che arriva dritta al cuore. I lettori diventeranno immediatamente fan di Veronica Henry.»
The Bookseller

Il commento del lettore:
«Bellissimo. Insolito. Brillante.
Un romanzo corale pieno di personaggi irrisolti e difettivi che crescono nel corso della storia e si realizzano. Lascia una bella sensazione positiva, come se la libreria stessa, o la guida dal cielo del suo proprietario, fosse la luce che guida tutti al porto sicuro. Ognuno di loro è legato alla libreria e ne vive ai margini, contribuisce a farla durare e intanto realizza se stesso.
Davvero una piacevole lettura.»
Patzis Mylust - Goodreads

Veronica Henry

Filed Under:

21 febbraio 2017

"Piccolo Paese" - Gaël Faye

Cari lettori, vi proponiamo il romanzo di esordio dello scrittore africano Gaël Faye, un successo di critica e pubblico iniziato in Francia e in espansione in altri 16 paesi.
L'autore nasce come rapper, con due album al suo attivo, il primo nel 2010 e il secondo come solista nel 2013.
Per il suo primo romanzo sceglie di raccontare una storia in parte autobiografica.

“La guerra senza che glielo chiediamo s’incarica sempre di trovarci un nemico. Io desideravo restare neutrale, ma non ho potuto. Non ci sono riuscito. Scorreva dentro di me. Le appartenevo.”


1992. Gabriel vive a Bujumbura, in Burundi, in un quartiere di espatriati. Suo padre è francese, sua madre del Ruanda. Ha una sorella più piccola, Ana, e una banda di amici inseparabili - Gino, Armand, i gemelli - cresciuti insieme a lui nel vicolo: le loro giornate cominciano quando finisce la scuola e viene il momento delle case sugli alberi, dei furti di manghi nei giardini degli altri, delle avventure lungo il fiume, delle chiacchiere sbruffone e sognanti dentro il guscio di camioncino che è il loro quartier generale. Poi i genitori che si separano, le prime elezioni del paese, la guerra civile: Gaby credeva di essere soltanto un bambino e si scopre meticcio, tutsi, francese. Il papà vuole spedire tutti in Europa, la mamma decide di restare, strappata a metà, trasformata per sempre dai lutti più feroci: in un attimo la paura rovescia tutto, invade le vite di tutti, mette fine all'infanzia e costringe ad andarsene, a disperdersi, a perdersi. Passeranno anni prima che Gaby faccia ritorno nel suo piccolo paese, alla ricerca della sua età d'oro, o di quello che ne è rimasto.

Titolo: Piccolo Paese
Autore: Gaël Faye
Editore: Bompiani
Pagine: 224
Prezzo Amazon: € 13,60 - ebook € 9,99
Uscita: 8 febbraio 2017
ISBN-13: 978-8845283352

Il commento del lettore:
"Piccolo paese è un libro straordinario, una storia narrata con gli occhi di un bambino le cui vicende dolorose lo faranno diventare grande. Un racconto che era dentro di lui, custodito negli anni e che avrebbe rievocato al momento giusto, ricordando il periodo vissuto in Africa, il profumo di citronella nelle strade la sera lungo la passeggiata, un paradiso perduto per sempre.
[…]
Piccolo paese è un romanzo suggestivo, potente, pieno di sensibilità e tenerezza, semplice e poetico. Consigliato!"
SoloLibri.net

L'autore:
Gaël Faye è nato in Burundi nel 1982 da madre ruandese e padre francese. Nel 1995, allo scoppio della guerra civile in Ruanda, si trasferisce in Francia, dove scopre il rap. Dopo gli studi in economia e un master in finanza, lavora a Londra per alcuni anni per un fondo di investimento per poi lasciare la City e dedicarsi alla scrittura e alla musica. Da musicista ha collaborato con molti altri artisti, soprattutto di origine africana, e ha ricevuto il Prix Charles Cros nel 2014. Piccolo paese è il suo primo romanzo: ha riscosso un grande successo in Francia,  ha vinto il Prix du roman Fnac 2016 e il Prix Goncourt des Lycéens 2016.

Filed Under:

Festival del Giallo di Pistoia: l'edizione 2017

Buongiorno lettori, mancano pochi giorni alla settima edizione del Festival del Giallo a Pistoia, che si terrà dal 24 al 27 febbraio 2017.


Queste le parole chiave di questo evento 2017:

Il lato oscuro - Trame, traffici, segreti

Cantori di misteri, evocatori di spy story, rivelatori di trame

Omaggio a tre grandi personaggi pistoiesi: Atto Melani, Ippolito Desideri, Mauro Bolognini

Il festival è organizzato da Giallo Pistoia, Biblioteca San Giorgio, Comune di Pistoia. La direzone artistica è affidata a Giuseppe Previti, in collaborazione con gli Amici della San Giorgio.

Il calendario degli incontri e degli eventi collaterali è davvero ricco. Trovate tutte le info qui.
Filed Under:

"Il cuore degli uomini" - Nickolas Butler

Buongiorno Hunters, vi segnaliamo l'uscita per Marsilio del romanzo "Il cuore degli uomini" di Nickolas Butler, in libreria dal 23 febbraio.


Nelson dorme da solo, nella tenda che lo ospita per la quinta estate consecutiva al campo Chippewa. Le sue medaglie da giovane scout, la bravura nell’accendere il fuoco, la straordinaria abilità con cui all’alba suona la sveglia con la tromba non sono il massimo per farsi degli amici, a tredici anni. Solo Jonathan, il ragazzo più popolare della scuola, sembra concedergli stima e attenzione; è l’unico a ricordarsi del suo compleanno, l’unico ad aiutarlo quando i bulli del campo vorrebbero vederlo annegare nella latrina. Nelson e Jonathan non possono ancora saperlo, sul finire di quell’estate del 1962, ma la loro amicizia sopravvivrà al tempo. Ai problemi in famiglia, alla durezza dell’Accademia militare, agli orrori del Vietnam. E più di trent’anni dopo, i due ragazzini del Wisconsin diventati ormai adulti si ritroveranno a discutere di lealtà e ipocrisia, di generosità ed egoismo, delle crepe del matrimonio e dell’abisso della guerra, davanti al figlio di Jonathan, Trevor, e a un numero di bicchieri di whisky di cui non è facile tenere il conto. Di padre in figlio, tre generazioni di uomini dovranno confrontarsi con gli equivoci del proprio coraggio e della propria vigliaccheria. E dinanzi alle sfide della vita, con le sue ambigue domande sul bene e sul male e i suoi falsi eroismi, nell’abbraccio di una natura primitiva e magnifica, sarà una lezione d’amore a illuminare il cammino, come quella lanterna che era l’ultima a spegnersi nella notte del campo Chippewa.

Titolo: Il cuore degli uomini
Autore: Nickolas Butler
Traduttore: Claudia Durastanti
Editore: Marsilio
Pagine: 416
Prezzo di copertina: € 19,00
Uscita: 23 febbraio 2017
ISBN: 978-88-317-2626-9

«Ci sono gli eroi e ci sono i codardi. Ci sono adolescenti che imparano a diventare uomini. Padri e figli, madri sole che incontrano il male davanti a un falò. E c'è il coraggio; quello che, nelle grandi imprese e nel quotidiano, ci fa scegliere la cosa giusta» 
Marta Cervino, MARIECLAIRE 

L'autore: 
Nickolas Butler è nato ad Allentown, in Pennsylvania, ed è cresciuto a Eau Claire, nel Wisconsin, dove vive con la moglie e i due figli. Ha frequentato il prestigioso Iowa Writers’ Workshop e pubblicato racconti su diverse riviste. Per Marsilio è uscito nel 2014 il suo romanzo d’esordio, Shotgun Lovesongs, che ha conquistato pubblico e critica a livello internazionale e ottenuto l’ambito Prix Page America e il Midwest Independent Booksellers Award. Il cuore degli uomini è stato finalista in Francia al Prix Médicis.

Filed Under:

20 febbraio 2017

BookConsigliamo... "Il nido" di Tim Winton

Quando abbiamo paura vorremmo avere qualcosa di molto simile a un nido in cui poterci rifugiare. Un nido fatto di coperte, di porte e muri, un nido fatto di braccia, fatto di quella sicurezza che là fuori, nel mondo, con i suoi spazi ampi, è difficile da trovare.

Il romanziere australiano Tim Winton ci racconta la storia di Tom Keely, un ex ambientalista, un uomo un tempo stimato che ha visto tramontare la sua carriera, insieme all’illusione di una famiglia. Keely ha una personalità sottomessa ai farmaci, all’alcool, al disprezzo verso la società e se stesso. Vive nel suo nido: il “Mirador” a Fremantle (Australia), un grattacielo di dieci piani, più alto che largo, più rumoroso di un aeroporto, che pare ospitare al suo interno gente incapace di essere parte di quel mondo che avanza velocemente e che scansa continuamente ciò che NON sei.

Per Keely tutto inizia a cambiare quando vede quella macchia umida sul tappeto. Non riesce a ricordare quando?, perché?, se l’ha fatta lui. Si pensa sonnambulo capace di pisciare sul suo stesso tappeto, o troppo ubriaco per rendersi conto di non aver centrato il buco del cesso.
E quando tutto pare l’anticamera di un grosso problema personale, avviene l’incontro con Gemma, la vicina di casa e Kai, un bambino silenzioso, nipote di quest’ultima.
Ma Gemma fa parte del passato di Keely.
Si conosco, si sono solo persi di vista quando la famiglia Keely se ne è andata dal quartiere dove entrambe le famiglie vivevano. Gemma non ha dimenticato Tom, né tanto meno il passato e Tom, non ha dimenticato lei. Lei che ora è nonna a 45 anni e che ha una figlia in carcere.
Keely non sa cosa si accende dentro di lui, ma qualcosa si smuove. Stare accanto alla loro vita sembra indispensabile alla sua. Sembra l’occasione che ha di ripulirsi dal marcio che si è buttato tutt’intorno. Sembra l’ora delle decisioni.
C’è quel momento della vita in cui non si può pensare, è un momento in cui c’è solo da andare e sperare che tutto vada nel modo giusto. Forse è questo che Tom Keely pensa quando capisce che le cose si mettono per il verso giusto, pur mettendosi nel verso sbagliato.
Quando la realtà difficile in cui vivono Gemma e suo nipote Kai, viene a galla, Tom capisce che non c’è altro modo di salvarsi se non mettendosi in pericolo per il loro bene, per il bene di quel bambino così introverso, così spaventato dal crescere e diventare un adulto, sicuro di non farcela, racchiuso in un corpo così fragile, che sembra rompersi da un momento all’altro.
E poi Gemma, che nonostante la vita sia stata così dura con lei, riesce a suscitare in Tom la bellezza del lasciarsi attrarre da un'altra donna e, nonostante tutto sembri così tremendamente sbagliato e consumato male, fa bene a entrambi. Fa bene guardarsi le spalle, ma anche farsele guardare mentre si chiudono gli occhi e si gode del vento.
E mentre Tom Keely protegge le spalle di Gemma e Kai, Doris proteggerà la mente e cercherà di mantenere in equilibrio suo figlio: Tom Keely. Doris: una donna anziana, ma forte, in carriera, decisa, caparbia. Lei, la bocca della verità per Tom, unico genitore rimastogli dopo la morte del padre Nev avvenuta moltissimi anni prima e che per Tom è sempre stato un mito di ineguagliabile prontezza e delicatezza d’animo, un uomo che sapeva cosa fare, che aiutava gli altri: qualcosa di impareggiabile.

Fin dove possiamo spingere le nostre solitudini?
Quando è ora di farle incontrare e metterle sullo stesso treno, o sulle tracce dello stesso tramonto?

Tim Winton, l’autore, cerca di raccontarci la lotta strana che creiamo in noi, quando pensiamo di restare da soli a combattere i nostri demoni, ma siamo incapaci di riconoscerli. Winton, racconta il doversi separare da noi stessi, per dedicarci a chi punta su di noi il suo sguardo in cerca di aiuto. Lo fa descrivendo sensazioni, luoghi, personaggi, rumori e gesti, in maniera analitica, sporgendosi nella vita senza temere di cadere di sotto. Prende i suoi personaggi già al margine delle loro vite, li spinge oltre e urla loro addosso affinché imparino a rialzarsi da soli.
(la Books Hunter Jessica)


Titolo: Il nido
Autore: Tim Winton
Editore: Fazi Editore
Genere: Romanzo
Uscita: 19 gennaio 2017
Pagine: 442
Prezzo (cartaceo): € 19,50
ISBN: 9788893250689
Prezzo (ebook): € 9,99
ISBN (ebook): 9788893251570

Trama:
Tom Keely, ex ambientalista impegnato molto noto, ha perso tutto. La sua reputazione è distrutta, la sua carriera è a pezzi, il suo matrimonio è fallito, e lui si è rintanato in un appartamento in cima a un cupo grattacielo di Fremantle, da dove osserva il mondo di cui si è disamorato, stordendosi con alcol, antidolorifici e psicofarmaci di ogni sorta. Si è tagliato fuori, e fuori ha intenzione di restare, nonostante la madre e la sorella cerchino in ogni modo di riportarlo a una vita attiva. Finché un giorno s’imbatte nei vicini di casa: una donna che appartiene al suo passato e un bambino introverso. L’incontro lo sconvolge in maniera incomprensibile e, quasi controvoglia, permette che i due entrino nella sua vita. Ma anche loro nascondono una storia difficile, e Keely presto si immerge in un mondo che minaccia di distruggere tutto ciò che ha imparato ad amare, in cui il senso di fallimento è accentuato dal confronto continuo con la figura del padre, Nev, un gigante buono impossibile da eguagliare. In questo romanzo coraggioso e inquietante, Tim Winton si chiede se, in un mondo compromesso in maniera irreversibile, possiamo ancora sperare di fare la cosa giusta.
Scritto con una prosa trascinante che rivela punte di umorismo nero e spietato, Il nido è il toccante racconto dell’incontro tra due solitudini che trovano l’una nell’altra un barlume di speranza. Una storia di miseria e fallimenti, dipendenze e marginalità, sullo sfondo di un’Australia ricca di contrasti, in cui la bellezza struggente dei paesaggi fa a pugni con la periferia urbana, straniante e ostile, dell’estremo lembo del mondo.

L'autore:
Tim Winton ha sempre saputo che il suo destino sarebbe stato quello di essere uno scrittore. Nasce il 4 agosto del 1960 a Perth, cittadina sul mare dell’Australia occidentale e a dieci anni annuncia ai suoi genitori che non ha nessuna intenzione di fare il poliziotto, come suo padre, ma che invece scrivere sarà il suo mestiere. A ventuno, quando ancora frequenta l'università, pubblica il libro che lo rende immediatamente famoso al pubblico australiano: An Open Swimmer gli farà vincere l'Australian Vogel Award. Da lì in poi si dedica alla scrittura a tempo pieno. E “a tempo pieno” significa che quando i suoi bambini si alzano per andare a scuola – è Tim Winton stesso a raccontarlo – lui si mette al tavolino con penna e quaderno e scrive, per otto ore al giorno, ritmi da operaio. Una costanza che lo porta a pubblicare nel giro di una ventina d’anni più di una quindicina di titoli, tra romanzi, raccolte di racconti e libri per bambini modellando uno stile che fin dall'esordio si scopre assolutamente personale. Così diventa un autore tradotto in tutto il mondo, pluripremiato, finalista nel 1995 e nel 2002 al Booker Prize.
Filed Under:

In giro per parole - Segnatevi in agenda i nuovi appuntamenti letterari

Buongiorno lettori, continuano i tanto seguiti incontri dedicati ai libri, condotti da Emiliano Pedroni. Un successo di pubblico che ha portato il curatore ad aggiornare l'agenda.

Ecco qui due nuovi appuntamenti per il mese di marzo e aprile 2017:



Tre brevi romanzi, tre protagonisti: dal calzolaio, maestro di vita, d'amore e coraggio di un liceale poco motivato; al bigotto, sostenitore di certezze e incrollabili verità; al musicologo, stimato professore in pensione alla ricerca di un'oasi di pace nella sua villa in collina vista lago. Nel dipanarsi delle vicende i toni leggeri degli incipit vanno trasformandosi in un crescendo di colpi di scena fino a determinare situazioni paradossali, nelle quali la bellezza del Lago Maggiore fa da intimo sfondo all'ineluttabilità degli eventi.
Cinici, spietati e romantici al tempo stesso: questa l'essenza dei personaggi laghée di Marcuzzi, protagonisti che vanno ancora una volta a sfatare il mito della 'nobile giustizia universale'.


Da venticinque anni Gregorio Benvenuti medita di uccidere il maresciallo Dario Flaviani. Da venticinque anni un altro uomo aspetta che Gregorio Benvenuti esca dal carcere per mettere in atto la sua vendetta. Al centro una villa in vendita, una storia di debiti e di droga. Un concatenarsi di avvenimenti, un intrecciarsi di situazioni descritte spesso con ironia, tra i profumi della trattoria Da Corinzio, l'odore del lago e il risvegliarsi incerto di una primavera stentata. Sullo sfondo, la vita di un paese di provincia, affacciato sul lago.
Filed Under: