23 giugno 2017

BookConsigliamo... "L'anima della frontiera" di Matteo Righetto

Mi piace leggere storie di anime. Poco importa di chi sia, a chi appartenga. Sempre anima è. In questo caso specifico l'anima è quella di una frontiera, di un confine, di una cosa di per sé astratta che invece l'uomo pretende di definire con certezza assoluta, quando poi all'universo, di questa divione, non potrebbe interessare di meno
Questa è la mia terra, quella è la tua. Si toccano lungo una linea che io, uomo, ho tracciato ma non possono e non devono avere lo stesso padrone, al di qua e al di là del confine possono esistere regole e leggi diverse che io, uomo, ho stabilito
Ok, ma prova a spiegarlo a un fiore, a un albero, all'aria, al sole. Puoi convincere il vento a soffiare a favore della tua terra snobbando l'altra che tua non è? 

Le frontiere esistono solo per l'uomo, e secondo il pensiero di Augusto De Boer, padre della Jole protagonista di questo romanzo, "Le vere frontiere, sono quelle tra prepotenti e poveri cristi, tra chi si sollazza di cibo e potere e chi invece patisce la fame e deve spaccarsi la schiena per un pugno di polenta. Ecco, queste sì che sono le uniche vere frontiere."

Poco importa se l'uomo si ingegni a migliorare la sua vita con l'ausilio di invenzioni, come ad esempio l'avvento alla fine del 1800 della prima ferrovia che scorre appena al di sotto di Nevada, in Val Brenta, dove si svolge la storia scritta da Righetto: convogli per il trasporto di merce e persone che consentirà di viaggiare più velocemente. Viaggiare, muoversi, attraversare terre, in modo più pratico e sicuro. Ma questo avrebbe cambiato lo spirito della frontiera?
A questo proposito Augusto dice "... i poveri diavoli sarebbero rimasti poveri diavoli per sempre e le frontiere, tutti i tipi di frontiere, non avrebbero mai cessato di esistere. Avrebbero semmai continuato a spostarsi un po' più in qua o un po' più il là, come avevano sempre fatto da quando esisteva l'uomo sulla faccia della terra".

Augusto la passa di frodo la frontiera, per contrabbandare il tabacco, rischiando la vita per guadagnarsi un margine sufficiente di sopravvivenza. Non di richezza, non scherziamo, quella per le persone come i De Boer non esiste. Fortuna che c'è Augusto, che ogni anno compie questo viaggio pericoloso per rendere dignità alla sua famiglia. E se Augusto poi, da uno di quei viaggi non fosse più tornato? Ma possibile che la vita possa infierire così, addirittura sulla miseria stessa? Oh sì! La vita è meravigliosa, ma è anche questo. Augusto non torna, di lui non si sa più niente. Ma la famiglia non può perdere la speranza e deve pur mangiare. Tocca alla Jole partire e seguire le orme dell'amato padre. 

Non posso raccontarvi del viaggio della Jole, perché sarete voi lettori a viverlo con lei, con voi stessi. Sarete voi a sentire sulla pelle il vento della frontiera, che grida parole di vita, di amore, di dolore e di vendetta. L'anima della frontiera parla in modo diverso a ognuno di noi, lei sa chi ha di fronte e sa come approcciarsi al viandante che la sfida o che da essa si fa coccolare.

Matteo Righetto, con uno stile pulito e diretto, sa portare il lettore a compiere un viaggio attraverso paesaggi meravigliosi o ostili, descritti con la stessa intensità, il bello e il brutto come parte di un unico insieme, raccontati con la stessa forza. Se ci pensiamo bene, l'anima della frontiera ha proprio ragione: la natura, tanto quanto l'uomo, sa essere benevola o terribile, sa accogliere e donare la vita, ma sa anche uccidere. Con la voce del suo vento sa arrivarci dentro e cambiarci, non limitandosi a indicarci la via da seguire, ma insegnandoci a ascoltare noi stessi per trovare da soli la strada giusta, che non può essere la stessa per tutti.

"Per qualche anno ancora il confine con l'Austria rimase lì dov'era, dove padre e figlia l'avevano conosciuto, valicato e sfidato più volte, là dove soffiava il vento delle altitudini e quello delle ingiustizie, là dove la Jole ne aveva sentito la profonda e inquietante voce dell'anima, là dove gli uomini si fronteggiavano e si uccidevano.
Là dove, sopratutto, lei aveva imparato a conoscere il senso profondo della frontiera, quel confine che da sempre e nettamente divideva il mondo di corone d'oro e corone di spine tra potenti e poveri cristi.
Ma aveva imparato a conoscere soprattutto la frontiera più profonda e intima, quella frontiera sottile che separa il bene dal male, quella linea invisibile di demarcazione tra ragione e follia che si cela in ogni animo umano, trasformando gli angeli in demoni e i demoni in angeli"

(La Books Hunter Barbara)


Nevada. Sembra il nome di un deserto, e invece è il luogo in cui vive la famiglia De Boer, in alta val Brenta. Una terra circondata da boschi aspri, dove le case si inerpicano su pendii vertiginosi. Sono gli ultimi anni dell'Ottocento e i De Boer, che lavorano nei campi di tabacco, il pregiatissimo Nostrano del Brenta, vivono consapevoli che solo nella muta e rispettosa alleanza tra uomini e natura selvaggia esiste una possibilità di sopravvivenza. Augusto è il capofamiglia, un uomo taciturno, lavoratore instancabile, capace di ascoltare la voce dei boschi e il fischio del vento. Jole, la figlia maggiore, ha la stessa natura selvatica del padre e una sfrenata passione per i cavalli. I proventi del tabacco però non sono sufficienti a far campare la famiglia con dignità. Ecco perché Augusto un giorno decide di tentare il viaggio oltre la frontiera austriaca per contrabbandare l'eccedenza del raccolto. Un cammino impervio attraverso sentieri e passaggi impraticabili, minacciato dalle bestie feroci, dagli agguati dei briganti e dalla sorveglianza dei finanzieri. Jole ha quindici anni quando suo padre stabilisce che è giunto il momento di portarla con sé: qualcun altro deve conoscere la strada. Non passerà molto tempo prima che la ragazza si trovi a dover compiere il viaggio da sola. Inoltrandosi con solenne lentezza in una natura maestosa, rifugio accogliente e poi, d'un tratto, trappola insidiosa, Jole cerca di portare al sicuro il suo prezioso carico e di capire cosa sia successo al padre, che tre anni prima non ha più fatto ritorno proprio da una spedizione in Austria. L'anima della frontiera è un romanzo unico, lirico e scarno, nitido come un cielo spazzato dal vento. Matteo Righetto descrive con maestria scenari naturali di grande bellezza e ne fa il correlativo oggettivo dell'anima delicata e forte della sua splendida protagonista. Un western letterario che con una scrittura pulitissima e quasi materica riesce a trasmetterci un'epica intima e solenne.

Titolo: L'anima della frontiera
Autore: Matteo Righetto
Editore: Mondadori
Pagine: 192
Uscita: 13 giugno 2017
Prezzo di copertina: € 18,00
EAN: 9788804680086 


Matteo Righetto è nato nel 1972 a Padova, dove insegna Lettere. Ha pubblicato Savana Padana (TEA, 2012), La pelle dell'orso (Guanda, 2013), da cui è stato tratto un film con Marco Paolini per la regia di Marco Segato, Apri gli occhi (TEA, 2016, vincitore del Premio della Montagna Cortina d'Ampezzo) e Dove porta la neve (TEA, 2017). Scrive articoli di cultura per Il Foglio. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue e, in particolare, L'anima della frontiera è diventato un caso letterario con traduzioni già avviate in molti paesi, tra cui Gran Bretagna, Australia, Canada, Germania e Olanda, prima ancora della sua pubblicazione in Italia.

Filed Under:

"La sorella" di Louise Jensen prossimamente per Sperling & Kupfer

IN USCITA L'11 LUGLIO 2017

Titolo: La sorella
Autore: Louise Jensen
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Gialli, Thriller
Uscita: 11 luglio 2017
Pagine: 336
Prezzo (cartaceo): € 18,90
ISBN: 9788820062842
Prezzo (ebook): € 9,99
EAN-13: 9788820096946

Trama:
Le ultime parole di Charlie continuano a perseguitare la sua migliore amica Grace, che non è più la stessa da quando lei è morta. Grace è una giovane maestra che vive tranquilla con Dan, conosciuto ai tempi del liceo. È una ragazza piena di sensi di colpa, perché si è sempre sentita responsabile della scomparsa delle persone che ha amato, persino di quella della sua migliore amica Charlie. Loro due avevano un legame speciale fin da ragazzine, quando avevano nascosto insieme la misteriosa memory box di Charlie. Ora quella scatola piena di segreti è l'unico oggetto rimasto a Grace come ricordo. Al suo interno, ha trovato la lista dei desideri dell'amica: il primo sarebbe stato ritrovare il padre che non aveva mai conosciuto. Per lealtà verso quella che per lei è stata una sorella, Grace decide dunque di indagare e ben presto si imbatte in un'altra donna, Anna, che sostiene di essere la vera sorella di Charlie. Sarebbe bellissimo ritrovare una famiglia, ma il suo arrivo è accompagnato da segnali inquietanti. Gli oggetti scompaiono. Arrivano telefonate silenziose nel cuore della notte. Messaggi minacciosi. Persino Dan si comporta in modo strano. E Grace è sicura che qualcuno la segua. È tutto nella sua mente o succede davvero? Per darsi una risposta, Grace inizia un agghiacciante viaggio nel proprio passato. E in quello della ragazza che credeva di conoscere come se stessa.

L'autrice:
Louise Jensen, coach di mindfulness e autrice bestseller di USA Today e di Amazon UK, vive in Northamptonshire con il marito, i figli, un cocker spaniel matto e un gatto molto dispettoso. Il suo primo romanzo, La sorella, è stato finalista ai Goodreads Awards nel 2016 e ha venduto oltre 500.000 copie, rimanendo a lungo nella Top Ten di Amazon. I diritti di traduzione sono stati ceduti in tredici Paesi.
Filed Under:

22 giugno 2017

Esame di Maturità 2017: ecco tutti i libri e le opere protagonisti della prova di italiano

Buongiorno lettori, oggi ci dedichiamo a un approfondimento sui temi usciti per la prova di italiano agli esami di maturità di ieri, 21 giugno. 
Lo faremo proponendo le edizioni delle opere letterarie di riferimento.

1) Analisi del testo
 Versicoli quasi ecologici, tratta dalla raccolta Res Amissa, di Giorgio Caproni.

Giorgio Caproni (Livorno, 7 gennaio 1912 – Roma, 22 gennaio 1990) è stato un poeta, critico letterario e traduttore italiano.
Dalla sua opera, Res amissa, è stato scelto questo estratto come prova di analisi del testo:

Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra.


Titolo: Res amissa
Autore: Giorgio Caproni
Editore: Garzanti Libri
Collana: Collezione di poesia
Anno edizione: 1 aprile 1995
Pagine: 232 
Prezzo di copertina: € 16,53
EAN: 9788811631019


2) Saggio breve/articolo di giornale 
La natura tra minaccia e idillio nell'arte e nella letteratura

Gli studenti hanno avuto a disposizione alcuni materiali (opere letterarie e quadri).

Opere letterarie:

Operette Morali di Giacomo Leopardi


Libro poetico e, per questo, morale, le "Operette" leopardiane sono, insieme, teatro filosofico e narrazione fantastica, trattato sull'infelicità dei viventi, ma anche rappresentazione di quella leggerezza, e ironia, e persino letizia, che la storia della civiltà - tra violenza e astrazione - ha disperso o negato. Sui modi del comico - dallo straniamento all'antifrasi, dal burlesco al fiabesco - trascorre l'onda di un pensiero tragico. Come nel riso c'è il riverbero di una saggezza fatta esperta degli inganni del mondo, del vanire delle cose. La critica della restaurazione, di ogni forma di restaurazione e di conformismo, l'indagine sulla natura, sulla sua prossimità e indifferenza, lo sguardo sulla materia, sul suo circuito perpetuo di produzione e distruzione, il pensiero della finitudine, dell'irreversibile, del limite si fanno, in questo libro, affabulazione e dialogo, racconto e finzione teorica: ma il "deserto della vita", il silenzio della speranza, le ombre stesse del nulla hanno qui un fremito, una loro irripetibile lingua, e passione.

Titolo: Operette Morali
Autore: Giacomo Leopardi
Editore: Feltrinelli
Collana: Universale economica. I classici
Anno edizione: 4 giugno 2014 (12 edizione)
Pagine: 244
Prezzo di copertina: € 9,00
EAN: 978-8807901256 


Tutte le poesie di Eugenio Montale


"La mia poesia va letta insieme, come una poesia sola. Non voglio fare il paragone con la Divina Commedia , ma i miei tre libri li considero come tre cantiche, tre fasi di una vita umana" dichiarò Montale nel 1966; e ancora nel 1977 affermò di aver scritto, in tutta la vita, "un solo libro". Un libro in cui ciascuna delle otto raccolte appare come un capitolo dell'opera unitaria, all'interno della quale trova il suo pieno significato. Dagli Ossi di seppia , del 1925, fino al Quaderno di quattro anni del 1977, passando per Le occasioni , La bufera e altro , Satura e il Diario del '71 e del '72 , oltre alle traduzioni e alle poesie disperse, questo volume offre una panoramica completa della produzione di un poeta che, come nessun altro, ha esercitato un'azione profonda e duratura sulla letteratura di tutto il Novecento, oltre ad esserne stato punto di riferimento costante e protagonista.

Titolo: Tutte le poesie
Autore: Eugenio Montale
Editore: Mondadori
Collana: Oscar poesia
Anno edizione: 1 gennaio 2004 (3 edizione)
Prezzo di copertina: € 20,00
EAN: 978-8804527220 


Poesie di Giovanni Pascoli 


Per la raffinata sensibilità e le sperimeantazioni stilistiche e metriche la poesia di Pascoli si avvicina al decandetinsmo europeo, affrontando una ricca gamma di temi: dall'impressionismo paesaggistico, inteso a esprimere un senso doloroso della vita come mistero, fino alla reinterpretazione in chiave simbolica del mondo classico e al tentativo di una lirica patriottica e civile. L'intimo senso di smarrimento spinge il poeta a trovare un legame interiore con la natura anticipando in molti casi contenuti e forme dei maggiori poeti italiani contemporanei.

Titolo: Poesie
Autore: Giovanni Pascoli
Editore: Garzanti
Collana: I grandi libri
Anno edizione: 21 febbraio 2008 (18 edizione) 
Pagine: 769
Prezzo di copertina: € 18,00
EAN: 978-8811360728 


Ultime lettere di Jacopo Ortis di Ugo Foscolo


Fuggiasco da Venezia, dopo Campoformio, Jacopo si isola sui Colli Euganei. Qui conosce Teresa e se ne innamora, ma sa che questo è un amore impossibile, perché Teresa è promessa a Odoardo. Jacopo si mette in viaggio per l'Italia, senza una meta e ovunque vede la tragedia dell'oppressione straniera, né lo consolano le bellezze naturali o la saggezza del vecchio Parini, incontrato a Milano. La tragica conclusione è una denuncia al mondo di una doppia delusione.

Titolo: Ultime lettere di Jacopo Ortis
Autore: Ugo Foscolo
Editore: Garzanti
Collana: I grandi libri
Anno edizione: 21 febbraio 2008 (25 edizione) 
Pagine: 240
Prezzo di copertina: € 7,00
EAN: 978-8811360926 

Quadri: 

Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi di William Turner 



Idillio primaverile di Giuseppe Pellizza da Volpedo



3) Tema di attualità 
Robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro.

I materiali di partenza:

Citazione di Edoardo Boncinelli, "Per migliorarci serve una mutazione".

Articolo di Enrico Marro, pubblicato su Il Sole 24 Ore, "Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano".


4) Tema storico
 "Il miracolo economico italiano"

Citazioni da "Lezioni sull'Italia repubblicana" di Piero Bevilacqua


«Cinquant'anni di Repubblica» e «cinquant'anni di sviluppo» si fronteggiano qui in otto autorevoli lezioni di storia contemporanea esplicitamente dedicate al pubblico degli studenti e dei lettori più giovani. Nel loro chiaro intento civile, esse ripercorrono il nostro più recente passato con occhio attento ed equilibrato, senza indulgere a interpretazioni apologetiche o a condanne senza appello. Da un versante, la politica e le istituzioni nelle loro fasi principali, avendo come punto di partenza quella fase che Claudio Pavone definisce con i termini di «guerra civile», «guerra di classe», «guerra patriottica». Un percorso che tocca poi gli anni del centrismo (Mangiameli) e il periodo che va dall'avvento del centro-sinistra al delitto Moro (Tranfaglia), per giungere ai torbidi e rampanti anni ottanta (Lupo). Dall'altro versante la storia economico-sociale, la problematica dello sviluppo messa in connessione con i diversi contesti territoriali, i modi, i tempi, le connotazioni originali in cui si articola una straordinaria crescita economica non sempre accompagnata da un equilibrato impiego delle risorse naturali e umane (Bevilacqua). Ed ecco allora emergere l'immagine di un Nord, ripensato nella concretezza dei suoi processi, luogo di uno «sviluppo mediocre», che spiega da un lato le difficoltà di fronte alla più agguerrita concorrenza straniera e dall'altro l'insorgere di logiche recriminatorie, che tendono a scaricare altrove, su Roma o sul Sud, responsabilità assai più complesse (Levi); quella di un Centro, o di una «Terza Italia», che trova modalità di sviluppo autonomo nel radicamento della piccola e media industria, sostenuto dai puntelli delle culture «rosse» e delle culture «bianche» (Carboni); e infine quella di un Mezzogiorno non più leggibile attraverso le tradizionali categorie del meridionalismo, la cui «strana crescita» affianca a innegabili risultati positivi effetti collaterali e «perversi» (Trigilia).

Titolo: Lezioni sull'Italia repubblicana
Autore: Bevilacqua, Carboni, Levi, Lupo, Mangiameli, Pavone, Tranfaglia, Triglia
Editore: Donzelli
Collana: Saggi. Storia e scienze sociali
Prezzo di copertina: € 12,00
Anno edizione: 1994
Pagine: XVI-192
EAN: 9788879890700


Citazioni da "Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi" di Paul Ginsborg 


Il lavoro di Paul Ginsborg, pubblicato per la prima volta nel 1989, ha suscitato immediatamente un acceso dibattito, e ha assunto un posto di grande rilievo nella storiografia dedicata all'Italia repubblicana.
I momenti cruciali della Resistenza, la nascita della Repubblica sotto il dominio della Democrazia cristiana, il miracolo economico, il centrosinistra e il Sessantotto, le lotte politiche e sindacali degli anni Settanta, il terrorismo: un affresco storiografico ricco di suggestioni e spunti critici che sottolinea il drammatico passaggio da un Paese fascista distrutto dalla guerra a una grande e opulenta nazione democratica. Nella complessa architettura del libro fatti politici, dati economici e analisi della famiglia e della società si intersecano, dando vita a un quadro globale dell'Italia contemporanea.
Attingendo a metodi e fonti diversificate - dalla storia orale, alle analisi sociologiche, alle commissioni parlamentari - Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi ricostruisce il tessuto piú quotidiano della vita degli italiani in una narrazione di grande leggibilità e rigore storico.

Titolo: Storia d'Italia dal dopoguerra a oggi
Autore: Paul Ginsborg
Editore: Piccola Biblioteca Einaudi Ns
Uscita: 2006
Pagine: XIV - 622 
Prezzo di copertina: € 28,00
ISBN 9788806160548


5) Saggio storico-politico: 
Disastri e ricostruzione

Filed Under: ,

"Dove va la tristezza quando se ne va?" - Il libro dell'autrice francese Claire Vassé

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo il libro dell'autrice francese Claire Vassé, edito da Tre60:
"Dove va la tristezza quando se ne va?"

"Un romanzo sulla forza travolgente dell'amore."
(L'Express)

Titolo: Dove va la tristezza quando se ne va?
Autore: Claire Vassé 
Editore: Tre60
Genere: Romanzi, narrativa
Uscita: 4 maggio 2017
Pagine: 251
Prezzo (cartaceo): € 19,90
ISBN: 9788867023646
Prezzo (ebook): € 12,99
EAN-13: 9788867024322

Trama:
Quattro anni fa, Solange ha perso l'uomo che amava, Lenny, il padre di sua figlia. Ora si è ricostruita una vita con Paul, che la ama e la fa sentire al sicuro. Finché, un giorno, Solange non riceve una telefonata dal numero di Lenny. E un caso o uno scherzo di pessimo gusto? E se invece fosse un segno del destino? Se Lenny stesse tentando di mettersi in comunicazione con lei? Perché, sì, forse lei si è lasciata alle spalle la tristezza... ma dove sarà andata, questa tristezza? E vale la pena di cercarla un'ultima volta, per dirle veramente addio? Le risposte si nascondono in una Parigi insolita, e bella come non mai, in una casa vuota, ma piena di passione, negli occhi e nelle parole di una bambina che crede ancora nelle favole e in un amore difficile eppure delicato come la speranza. E arriveranno, leggere, in riva al mare dei ricordi. Per Solange e per tutti noi che, almeno una volta nella vita, ci siamo chiesti cosa significa davvero amare.

L'autrice:
Claire Vassé è nata a Metz nel 1970. Si è occupata prevalentemente di cinema, come regista, critica cinematografica e ideatrice di programmi televisivi di successo, ma ha sempre coltivato con passione il suo slancio verso la narrativa. Dove va la tristezza quando se ne va? è il romanzo che l’ha fatta conoscere al pubblico internazionale.
Filed Under:

"Sentieri e Pensieri": la quinta edizione del festival letterario di Santa Maria Maggiore

Buongiorno lettori, in questo periodo una pioggia di eventi e festival letterari. Oggi vi segnaliamo "Sentieri e Pensieri", il festival letterario diretto da Bruno Gambarotta, con il patrocinio della Regione Piemonte e del Circolo dei Lettori di Torino; da quest’anno, il sito ilLibraio.it è mediapartner della manifestazione.
Si terrà a Santa Maria Maggiore (Valle Vigezzo – Piemonte) da sabato 19 a venerdì 25 agosto 2017, per il quinto anno consecutivo.


Tra gli ospiti: Mauro Corona, Luigi Maieron, Oscar Farinetti, Giuseppe Culicchia, Luca Mercalli, Cristina Caboni, Andrea Vitali, Darwin Pastorin, Alessandro Barbaglia e molti altri.

Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre allestito un bookshop in Piazza Risorgimento, gestito dall’Associazione Libriamoci degli editori e dei librai del Verbano Cusio Ossola, di cui fanno parte gli editori Grossi di Domodossola, Alberti di Verbania, La Pagina di Villadossola, Il rosso e il blu di Santa Maria Maggiore con le loro librerie omonime e l’editore Tararà di Verbania.

Per il programma e altre info:
Filed Under:

"La vita in due", il nuovo libro di Nicholas Sparks per Sperling & Kupfer

IN USCITA IL 4 LUGLIO 2017

Titolo: La vita in due
Autore: Nicholas Sparks
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Romanzi
Uscita: 4 luglio 2017
Pagine: 512
Prezzo (cartaceo): € 19,90
ISBN: 9788820061845
Prezzo (ebook): € 10,99
EAN-13: 9788820096922

Il libro:

"Seguii il loro sguardo e in quel momento pensai che London fosse la neonata più preziosa nella storia del mondo. Avremo una vita bellissima. Noi due". 

A trentaquattro anni, Russell Green ha tutto: una moglie fantastica, un'adorabile bambina di cinque anni, una carriera ben avviata e una casa elegante a Charlotte, in North Carolina. All'apparenza vive un sogno, ma sotto la superficie perfetta qualcosa comincia a incrinarsi. Nell'arco di pochi mesi, Russ si trova senza moglie né lavoro, solo con la figlia London e una realtà tutta da reinventare. E se quel viaggio all'inizio lo spaventa, ben presto il legame con London diventa indissolubile e dolcissimo, tanto da dargli una forza che non si aspettava. La forza di affrontare la fine di un matrimonio in cui aveva tanto creduto. Ma soprattutto la forza straordinaria di essere un padre solido e affidabile, capace di proteggere la sua bambina dalle conseguenze di un cambiamento tanto radicale. Alla paura iniziale, poco alla volta, si sostituisce la meraviglia di ritrovare dentro di sé le risorse che servono per fare il mestiere più difficile del mondo, il genitore. Russ scopre di saper amare in un modo nuovo, di quell'amore incondizionato che non deve chiedere ma solo offrire. E forse per questo potrà anche rimettersi in gioco con una donna alla quale dare tutto se stesso. Come il suo protagonista, anche Nicholas Sparks si è messo in gioco e ha vinto la partita. Perché, nel romanzo La vita in due , ha saputo raccontare non solo la storia d'amore tra un uomo e una donna, ma la verità di un sentimento tanto delicato e profondo quanto l'affetto che lega un padre e una figlia.

L'autore:
Nicholas Sparks, insuperabile narratore dei sentimenti, è uno degli scrittori più amati al mondo: tutti i suoi romanzi sono stati bestseller del New York Times e hanno venduto oltre cento milioni di copie in più di cinquanta Paesi, raggiungendo puntualmente i vertici delle classifiche internazionali. 
Molti i film ispirati ai suoi libri, tra cui ricordiamo Le parole che non ti ho detto, I passi dell'amore, Le pagine della nostra vita, Come un uragano, Ho cercato il tuo nome eLa risposta è nelle stelle. Sparks vive nel North Carolina.
Filed Under:

21 giugno 2017

Taobuk 2017: dal 24 al 28 giugno torna il Taormina Book Festival

Amici lettori, si avvicina la data di apertura di Taobuk: dal 24 al 28 giugno la bellissima città di Taormina ospita la settima edizione del festival letterario ideato e diretto da Antonella Ferrara

Il tema di quest'anno è Padri e Figli e su questo focus si svilupperanno incontri con scrittori e artisti.


La storia - come ci è insegnato - nasce proprio dall’atto di disubbidienza di un progenitore, a sua volta figlio, che disattende a un precetto per puro desiderio di conoscenza. Ma un padre è anche “un figlio che ha un figlio”, come scrive Pasolini nell’Affabulazione e il “gioco della paternità” è un gioco combinatorio delle identità multiple. Nella dialettica maestro-discepolo c’è la stessa tensione che in quella padre-figlio: a chi riconoscere l’autorevolezza di un magistero chiamato vita? Chi sono i maestri di oggi? Padri sono anche quelli che falliscono, nel durissimo giudizio storico di Pirandello espresso ne I vecchi e i giovani, romanzo in cui i padri «si trovano a essere responsabili degli scandali, della corruzione e del malgoverno dei giovani».
Domandarsi da dove veniamo, significa sapere cosa abbiamo ricevuto in eredità dal passato e cosa vogliamo essere pronti a rendere alle generazioni future, in un delicatissimo passaggio del testimone che si chiama civiltà. Il problema delle radici, connesso a quello delle prospettive, dell’eredità che si vuole lasciare, del pensarsi futuro attraverso le generazioni, continua ad echeggiare nella frase di Lev Tolstoj: “Noi moriamo soltanto quando non riusciamo a mettere radici in altri”. Al Festival tenteremo di farci alcune di queste domande, ascoltando anche le risposte che ci daranno gli scrittori e gli artisti che amiamo, dalla viva voce di alcune delle massime personalità del nostro tempo.

Tra gli ospiti ricordiamo: Gianni Amelio, Abraham Yehoshua, Domenico Starnone, Nicola Gratteri.

Il festival è anche mostre, spettacoli teatrali, pièce di danza e retrospettive cinematografiche, in suggestive location, prima fra tutte il Teatro Antico, insieme ai palazzi della Città e ai grandi alberghi.

Per conoscere tutto il programma, vistitate il sito ufficiale https://www.taobuk.it/

"La cripta dei teschi forati" - Luigi Tortora

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo il libro di esordio di Luigi Tortora, edito da Cartabianca Publishing, La cripta dei teschi forati.

Si tratta di un thriller a sfondo storico le cui vicende si svolgono principalmente nell’area a nord di Napoli. Il romanzo ricorda lo stile di Dan Brown, sebbene personaggi e ambientazioni siano decisamente di sapore partenopeo. Un libro dai molti intrecci col passato e con un ritmo incalzante, che conduce il lettore attraverso cripte nascoste, pericolosi giochi di potere e inquietanti enigmi da risolvere.


Casamarciano è una vivace cittadina della cintura nord di Napoli. Il suo ricco passato - fondata dagli Ausoni 2700 anni fa, per secoli possedimento degli Orsini - presenta tuttora alcuni aspetti misteriosi. Ne sa qualcosa Peter, che al di sotto di un’antica chiesa rinviene casualmente una cripta nascosta, contenente elementi oscuri e minacciosi. Per risolvere gli enigmi c’è bisogno della cultura enciclopedica del professor Fernando Ciotti, tramite il quale la matassa si dipana, lasciando intuire la presenza di una preziosa e straordinaria reliquia che per molti secoli era stata occultata. E una serie di prove materiali metterebbe in forse alcuni capisaldi della Chiesa cattolica, come le figure di Maria Maddalena e Giuseppe d’Arimatea.
Le vicende presenti si intrecciano con quelle di una serie di personaggi - religiosi e militari - del quindicesimo secolo, tempo in cui violenza, sete di potere e desiderio di impadronirsi della stupefacente reliquia rischiano di portare alla luce un mistero troppo grande per essere svelato. Ma le stesse dinamiche sembrano ripetersi anche ai giorni nostri: una setta è determinata ad impadronirsi dell’antico potere, mentre Peter e il professor Ciotti si trovano catapultati in una corsa contro il tempo fra servizi segreti, spie e Vaticano, con l’ambiente napoletano a fare da ricco e variopinto fondale.

Titolo: La cripta dei teschi forati
Autore: Luigi Tortora
Editore: Cartabianca Publishing
Genere: Fiction – Thriller/ Storico / Mistero
Pagine: 189 pagine (ePub, Kindle) - 219 pagine (Apple)
Prezzo: ebook € 4,99
Uscita: maggio 2017
ISBN 9788888805184

Luigi Tortora nasce nel 1957 a Casamarciano (NA) e vive una vita perennemente al bivio fra quello che vorrebbe e quello che deve fare. Consegue il diploma in ragioneria col voto più basso dell'Istituto Tecnico Commerciale Masullo di Nola. È particolarmente interessato ai vangeli apocrifi e alla mistica; “Il castello interiore” e “La notte oscura” lo avvicinano alle figure di Teresa d'Avila e San Giovanni della Croce. Maestro cioccolatiere e confettiere, lavora e vive felicemente con la moglie e i tre figli nel suo paese natale. Oggi, alla soglia dei sessant’anni, si affaccia per la prima volta sul mondo della narrativa presentando il suo romanzo d'esordio.

Per scendere nella cripta misteriosa seguendo qualche riga del romanzo:

20 giugno 2017

Firenze: Festival degli Scrittori e Premio Gregor von Rezzori 2017

Aggiornamento del 20 giugno 2017:

Il vincitore del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze edizione 2017 è:

MATHIAS ÈNARD con BUSSOLA (LA BOUSSOLE) - Edizioni e/o 


Mathias Enard è nato nel 1972 a Niort, un comune nei pressi di Bourdeaux. Ha studiato persiano e arabo all'École du Louvre e ha trascorso lunghi soggiorni in Medio Oriente. Vive a Barcellona da circa quindici anni. Tra i numerosi riconoscimenti di prestigio vinti, ricordiamo il Prix du Livre Inter, il Prix Décembre for Zone e il Prix Goncourt / Le Choix de l'Orient per Via dei ladri (Rue des voleurs). Nel 2015 Enard ha ricevuto il Prix Goncourt per Bussola (Boussole).

Motivazione:
Bussola (Boussole), ottavo romanzo di Mathias Enard, vincitore del Prix Goncourt nel 2015, riporta i pensieri del narratore Franz Ritter nel corso di una notte di insonne a Viena. Ritter, musicologo specializzato in musica dell’Oriente, la cui mente sembra racchiudere un’intera storia culturale, si alterna tra febbri, ricordi e sogni d’oppio. Ritter rivive frammenti dei suoi numerosi viaggi a Istanbul, Aleppo, Damasco, Palmira e Teheran. L’opera celebra anche la sua storia d’amore con Sarah, una ricercatrice che studia l’attrazione esercitata dall’Oriente su vari avventurieri. 
Nella malinconia crepuscolare di questo romanzo (il narratore ha appena ricevuto una terribile diagnosi medica), Ritter mostra un’erudizione sbalorditiva. In effetti, il brillante lavoro di Enard è imbevuto di quella profonda conoscenza culturale a cui la maggior parte degli scrittori fa soltanto accenni o riferimenti generici; Enard, al contrario, suppone che i suoi lettori siano tanto intelligenti e informati quanto lui. La conoscenza febbrile rappresentata in Bussola abbraccia secoli di storia, un ampio cast di personaggi e una molteplicità di terre; è il fragile ponte tra due culture in pericolo. 


-----------------------------------------

Buongiorno lettori, questa è una settimana ricca di appuntamenti letterari. 

Iniziamo con il Festival degli Scrittori, che si terrà a Firenze dal 14 al 17 giugno.


L'evento principale legato al festival è il Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze, giunto alla sua undicesima edizione, con cerimonia di premiazione nel giorno di chiusura, presso la Sala d’Arme in Palazzo Vecchio
Questi sono i finalisti per la narrativa straniera:
MATHIAS ÈNARD BUSSOLA (LA BOUSSOLE) - e/o 
LÁSZLO KRASNAHORKAI SATANTANGO - Bompiani
EDUOARD LOUIS STORIA DELLA VIOLENZA (HISTOIRE DE LA VIOLENCE) - Bompani
VALERIA LUISELLI LA STORIA DEI MIEI DENTI (LA HISTORIA DE MIS DIENTES) - La Nuova Frontiera
CLEMENS MEYER ERAVAMO DEI GRANDISSIMI (ALS WIR TRÄUMTEN) - Keller

Colore predominante della kermesse sarà il rosso, colore del gazebo in piazza Strozzi nonché delle magliette indossate dai volontari. Gli incontri con gli autori si terranno a Palazzo Strozzi, presso le librerie del centro storico e nel Cenacolo di Santa Croce.

Sul palco dell'Odeon andrà in scena lo spettacolo La valigia vuota, racconti di migrazioni.

Sarà Paolo Giordano a parlare ai giovani scrittori della scuola Porto delle Storie, a Campi Bisenzio.

Nomi prestigiosi tra gli ospiti, a partire da Zadie Smith, Atiq Rahimi e Dany Laferrière.

Trovate tutte le info a questo link.

Filed Under: ,

A Positano sta per partire la XXV edizione di Mare, Sole e Cultura. Ecco il programma e gli ospiti

POSITANO 2017, parte la 25a edizione di MARE, SOLE E CULTURA


Molti sono gli ostacoli che ci riserva la conoscenza dell’Universo, anzi dei “molti Universi” che la nostra immaginazione via via escogita: materia, vita, energia. Ed è proprio a questi “Universi” che deve attingere l’animo umano per comprendere i mutamenti della nostra contemporaneità, quegli stessi “Universi” che saranno indagati in occasione degli incontri della XXV edizione della rassegna letteraria Positano 2017 Mare, Sole e Cultura. 

La rassegna, presieduta da Aldo Grasso e inclusa tra “Le Città del Libro”, il progetto promosso dal Centro per il Libro e la Lettura, dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), torna a Positano dal 24 giugno al 20 Luglio 2017

« Come il nostro mare Mediterraneo è rischiarato dai raggi del Sole, così l’Universo è illuminato dalla luce della ragione che incessantemente si sforza di spiegarne i misteri. – scrive Giulio Giorello - Ma il coraggio non viene meno con lo sviluppo delle arti e delle scienze; anzi, il desiderio di sapere resta infinito e indomabile. Era questa fiducia nell’intelletto umano che ha animato per decenni l’impegno di Gerardo Marotta. Il suo entusiasmo e la sua cultura sono ancora tra noi. Oggi più che mai.!»

A tagliare il nastro della XXV edizione, sabato 24 giugno 2017 (Palazzo Murat -ore 21.00), l’editorialista del «Corriere della Sera», Aldo Cazzullo, autore de “L’intervista. I 70 italiani che resteranno” (Mondadori), che insieme a Giulio Giorello autore de “Il fantasma e il desiderio” (Mondadori) e all’editorialista del Corriere della Sera, Aldo Grasso, darà vita ad una riflessione sul tema “L’Italia e i suoi universi”, ricostruendo una straordinaria galleria dei personaggi che hanno fatto la storia del Bel Paese negli ultimi trent’anni. 

Nel corso della serata Aldo Cazzullo sarà insignito del Premio Internazionale di giornalismo Civile, presieduto da Giovani Russo, conferito dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, è dedicato a Carlo e Salvatore Attanasio “in ricordo dell’impegno profuso per condurre nella loro Positano i fermenti e le testimonianze della cultura internazionale”. In occasione della premiazione sarà reso omaggio a Gerardo Marotta. 

Mercoledì 5 luglio 2017 (Terrazza Marincanto–ore 21,00) Pino Imperatore, autore di “Allah, San Gennaro e i tre kamikaze” (Mondadori) e Andrea G. Pinketts, autore de “La capanna dello zio rom” (Mondadori) evocheranno le dissacranti sfumature degli “Universi della commedia”, contrapponendo al fanatismo e all'odio le armi irrinunciabili dell'umorismo e dell'ironia.

Gli “Universi del racconto” daranno forma alla serata che giovedì 6 luglio 2017 (Lido L’Incanto – ore 21.00) vedrà ospite Federico Zampaglione, voce dei “Tiromancino” e Giacomo Gensini, coautori del romanzo “Dove tutto è a metà” (Mondadori). Coniugando talenti e temperamenti in una jam session inattesa e sorprendente, Federico Zampaglione e Giacomo Gensini daranno vita ad una testimonianza fresca, generosa e piena di ritmo, raccontando l'amicizia, i sogni e le passioni di donne e uomini di generazioni diverse, disperatamente, come tutti, alla ricerca della felicità.

Mercoledì 12 Luglio 2017 (La Scogliera – L’Incanto – ore 21.00) Mauro Corona, autore de “La via del sole” (Mondadori) insieme a Luigi Maieron torna a dare voce all'epica della montagna, addentrandosi tra gli “Universi inattesi” e regalando un grande racconto morale, una riflessione di assoluta attualità sul rapporto tra uomo e natura e una meditazione senza tempo sugli inganni del desiderio.

Giovedì 13 Luglio 2017 (Terrazza Hotel Le Agavi –ore 21,00) Rosanna Lambertucci, autrice de “La dieta per vivere 100 anni” (Mondadori) e Paolo Crepet, autore de “Il coraggio” (Anteprima - Mondadori) indagheranno gli “Universi del benessere”. Vivere a lungo non è sufficiente, ma soprattutto è importante vivere bene e in salute, attivando un circolo virtuoso capace di generare un atteggiamento positivo nei confronti dell'esistenza. Perché anche la salute dell'anima può fare la differenza in un percorso verso l'eterna giovinezza. Con la partecipazione di Gianluca Mech.

Martedì 18 luglio 2017 (Terrazza Hotel Le Agavi – ore 21.00) Marina Ripa di Meana, autrice di “Colazione al Grand Hotel” (Mondadori) e Antonio Monda, direttore artistico del Festival del Cinema di Roma e autore de “L’evidenza delle cose non viste” (Mondadori) indagheranno l’amore e i suoi universi attraverso il ritratto di un'epoca irripetibile e di un ambiente tra mondanità e cultura. Con la partecipazione di Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

A chiudere la rassegna giovedì 20 luglio 2017 (Covo dei Saraceni – ore 21.00) il vice direttore del TG1, Gennaro Sangiuliano, autore di “Hillary” (Mondadori), che insieme all’onorevole Giorgia Meloni si interrogheranno sulla globalizzazione e le sue parole attraverso l’analisi dei volti del potere della geopolitica globale: Merkel, Putin, Hillary Clinton e Trump. Intervengono il direttore de Il Mattino, Alessandro Barbano e il Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti.

A Positano dal 24 giugno al 20 luglio 2017
Filed Under:

Camilla Läckberg torna in libreria con "La strega", un nuovo caso per Patrik Hedström e Erica Falck

IN USCITA IL 22 GIUGNO 2017

"Camilla Läckberg possiede quello straordinario talento nel costruire storie che è così difficile da definire, e così fondamentale per il successo di un romanzo"
(DAGENS NYHETER)

"Camilla Läckberg è bravissima nel mescolare scene d'intimità domestica e orrore raccapricciante"
(THE GUARDIAN)

Titolo: La strega
Autore: Camilla Läckberg 
Editore: Marsilio
Genere: Gialli, Crime, Polizieschi
Uscita: 22 giugno 2017
Pagine: 688
Prezzo (cartaceo): € 19,90
ISBN: 978-88-317-2696-2
Prezzo (ebook): € 9,99
EAN-13: 9788831741521

Trama:
Marie Wall, celebrata star di Hollywood, è tornata a Fjällbacka per le riprese di un film su Ingrid Bergman di cui è la protagonista, e in paese non si parla d’altro. Trent’anni prima, quando era ancora una ragazzina, Marie e la sua amica del cuore erano state accusate di aver ucciso la piccola Stella, una bambina di appena quattro anni, la cui morte aveva profondamente scosso l’intera comunità. Quando alle porte di Fjällbacka, dove ora riecheggiano i suoni dell’estate, un’altra bambina scompare misteriosamente nelle stesse circostanze, il ricordo di quei drammatici eventi riaffiora con forza. Può davvero essere una coincidenza? Per capire se esiste un collegamento tra passato e presente, Patrik Hedström e la sua squadra devono disseppellire verità taciute per lunghi anni. Ed Erica, che al caso Stella lavora già da un po’, ha intenzione di fare di tutto per aiutare la polizia, mettendo a disposizione la sua principale abilità: quella di scavare a fondo nei vecchi casi di omicidio, cercando di scoprire che cos’è realmente accaduto e, soprattutto, perché. Intanto, intorno a loro cresce la paura, paura dell’ignoto e del diverso, che esaspera il clima di sospetto e alimenta un odio che arde come fuoco. In una rinnovata caccia alle streghe, quella stessa terra che secoli prima era stata illuminata da innumerevoli roghi, innalzati in nome di una folle lotta contro il demonio, minaccia di bruciare ancora, e di perdersi in un’immensa oscurità.

L'autrice sarà in Italia per presentare il libro nelle seguente date:
10/07/2017 21:00 - Milano, Iulm
11/07/2017 18:00 - Cortina, "Una montagna di libri"
12/07/2017 21:00 - Bassano del Grappa, Libreria Palazzo Roberti

L'autrice:
Camilla Läckberg (1974) è l’autrice della serie poliziesca che ha per protagonisti Erica Falck e Patrik Hedström, tradotta in quarantadue lingue e pubblicata in sessanta paesi, con venti milioni di copie vendute nel mondo. Vive con i quattro figli a Stoccolma, dove continua a lavorare ai suoi libri, da cui è stata tratta anche una serie televisiva.
Filed Under: ,